Lunedì, 18 Ottobre 2021
Mondo Regno Unito

Londra, esplosione nella metropolitana: "Identificato un sospetto"

Secondo SkyNews, gli agenti della polizia di Londra avrebbero identificato l'attentatore che ha colpito sul treno della metropolitana a Parsons Green. Il riconoscimento grazie all'analisi delle telecamere di sorveglianza

La polizia londinese avrebbe identificato un sospetto per l’attentato avvenuto oggi sulla metropolitana alla stazione di Parsons Green. Secondo SkyNews, gli agenti sarebbero risaliti a lui analizzando le immagini delle telecamere di sicurezza. La polizia però al momento non ha fornito nessun dettaglio relativo all’attentatore. 

Le prime immagini diffuse sui social mostrano un contenitore bianco all’interno di una busta dei supermercati Lidl con dentro diversi cavi. 

Il video girato dai passeggeri

londra-6-2

Testimoni hanno riferito di aver visto, subito dopo l’esplosione dell’ordigno, una “palla di fuoco” all’interno del vagone del treno della District Line nella stazione di Parsons Green. 

Gli artificieri stanno analizzando l’ordigno mentre i detective sono al lavoro per rintracciare, tramite CCTV e testimonianze di chi era presente sul luogo dell’attacco, ulteriori indizi. 

Cosa sappiamo finora

Ventidue persone sono rimaste ferite nell’esplosione dell’ordigno, avvenuta nell’ora di punta. I passeggeri feriti presentano per lo più bruciature al volto, ma nessuno di loro è in pericolo di vita. 

Il Daily Mail aveva dato notizia di un sospettato in fuga subito dopo l’attacco. Poi la conferma da parte del sindaco di Londra, Sadiq Khan, che ha parlato di una “caccia all’uomo” in atto. 

Khan, in un messaggio alla popolazione, ha ribadito: “Londra condanna gli odiosi individui che usano il terrorismo per metterci in pericolo e distruggere il nostro modo di vivere. Come Londra a dimostrato più volte, non saremo mai intimiditi o sconfitti dal terrorismo", ha affermato ancora il primo cittadino”. Il sindaco ha annunciato poi che è in corso una 'caccia all'uomo'. Non è stato precisato se si tratti di un unico attentatore in fuga o se siano di più.

Parla Trump ed polemica

Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente americano Donald Trump. "Un altro attacco a Londra sferrato da un terrorista perdente. Queste sono persone malate e dementi finite nel mirino di Sotland Yard”, ha scritto su Twitter. In un secondo messaggio, Trump ha aggiunto: ”I terroristi perdenti vanno trattati con maniere più dure. Internet è il loro principale strumento di reclutamento, dobbiamo impedirglielo”.

La premier britannica Theresa May ha però replicato duramente alle affermazioni di Trump. “Fare speculazioni non aiuta nessuno”, ha ribadito. La premier ha partecipato a una riunione d’emergenza del comitato Cobra. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Londra, esplosione nella metropolitana: "Identificato un sospetto"

Today è in caricamento