Lunedì, 21 Giugno 2021
TERRORISMO

Tunisia, attentato nei resort: terroristi sparavano da ombrellone

Sono arrivati in gommone sulla spiaggia di Sousse, poi hanno cominciato a sparare: sono gli attentatori della strage in Tunisia. Uno stato ucciso dalle forze di polizia, mentre sparava dai kalashinov attraverso un ombrellone

Sono arrivati in gommone sulla spiaggia di Sousse, poi hanno cominciato a sparare: sono gli attentatori della strage in Tunisia che hanno ucciso diversi turisti, tra cui alcuni di nazionalità europea.

Uno di loro è stato freddato dalle forza di polizia tunisine: sarebbe un giovane studente originario di Qayrawan", città che ospita la più antica moschea del Maghreb. E' arrivato sulla spiaggia "nascondendo un kalashnikov sotto un ombrellone" e vestito con pantaloncini corti, per confondersi tra i turisti. Lo ha spiegato il segretario di Stato presso il ministero dell'Interno tunisino, Rafik Chelli. L'altro invece, dopo aver tentanto la fuga, è stato catturato ancora nei pressi di uno degli hotel coinvolti nella strage. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tunisia, attentato nei resort: terroristi sparavano da ombrellone

Today è in caricamento