Sabato, 24 Luglio 2021
Australia / Australia

Né maschio né femmina: l'Australia riconosce il "genere neutro"

L'Alta Corte "ha riconosciuto che una persona può non essere né maschio né femmina e quindi permette la registrazione del sesso di una persona come 'non specifico'". Il verdetto dopo la battaglia legale di Norrie

La più alta corte dell'Australia ha deciso oggi che una persona può essere riconosciuta come "genere neutro" e non solo come maschio o femmina.

L'Alta Corte "ha riconosciuto che una persona può non essere né maschio né femmina e quindi permette la registrazione del sesso di una persona come 'non specifico'", hanno affermato i giudici all'unanimità. La decisione mette fine a una lunga battaglia legale lanciata dall'attivista chiamato Norrie, che non si è mai riconosciuto nè come uomo nè come donna, e che chiedeva proprio il riconoscimento del "genere neutro".

Norrie, nato uomo, subì un intervento chirurgico nel 1989 per cambiare sesso, ma l'operazione non riuscì a mettere fine all'ambiguità che provava riguardo alla propria identità sessuale. Nel 2010, il registro di stato civile dello Stato del Nuovo Galles del Sud aveva accettato di registrarlo sotto la categoria "genere non specificato", cambiando però decisione poco dopo e dichiarando nullo il certificato. Norrie aveva allora affermato di provare la sensazione di essere stato "socialmente assassinato", lanciando la sua iniziativa legale.


"Sono euforico - ha detto oggi dopo la sentenza - forse la gente capirà che non ci sono solo due opzioni. Si può essere una donna o un uomo, ma alcuni non lo sono necessariamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Né maschio né femmina: l'Australia riconosce il "genere neutro"

Today è in caricamento