Lunedì, 2 Agosto 2021
Mondo Austria

Vienna anti-migranti: "Nostra polizia sui treni italiani al Brennero o alziamo un recinto"

Un giornale austriaco anticipa i piani del governo austriaco per frenare il flusso dei profughi. Se l'Italia non permetterà controlli da parte della polizia austriaca sui convogli a Fortezza, in territorio italiano, Vienna costruirà un recinto alla frontiera

L'Austria si blinda e annuncia l'avvio di controlli ai confini con il Brennero per la fine di maggio per frenare il flusso dei migranti. Il quotidiano austriaco Tiroler Tageszeitung anticipa la posizione di Vienna, che vorrebbe controlli condotti dalla propria polizia sui treni già a Fortezza, in territorio italiano. Se l'Italia dovesse opporsi, l'Austria costruirà un recinto alla frontiera, conclude il giornale.

CONTROLLI AL BRENNERO - Secondo il giornale, le quattro corsie autostradali al Brennero saranno separate e sarà imposto il limite di velocità di 30 km all'ora. Nell'area saranno svolti controlli personali e controlli a vista, mentre le vetture dovranno procedere a passo d'uomo. Il fatto di erigere o meno il famigerato recinto, scrive il giornale, secondo Vienna dipenderà soltanto dalla circostanza se Roma intenderà o meno realizzare al Brennero "zone cuscinetto e struttura di assistenza".

"NO AD AZIONI UNILATERALI" -  Intervistato dal quotidiano austriaco Die Presse, il ministero degli Esteri Paolo Genitloni ha commentato così: "Confidiamo che Vienna non prenderà decisioni unilaterali nei prossimi mesi. E che l'Austria continuerà a collaborare strettamente con noi nella crisi dei profughi". Gli attuali flussi di profughi sono "ben lontani da un'invasione", ha ricordato il titolare della Farnesina, specificando poi che l'Ue ha "regole che vanno rispettate" e che "la chiusura di confini all'interno dello spazio Schengen non può essere decisa da singoli Stati".

"CONTROLLI INEVITABILI" - "Non sono certo felice del blocco sul Brennero: ma finché le frontiere esterne della zona Schengen non funzionano, dobbiamo mettere in sicurezza i nostri confini nazionali. Spero che sia solo una misura temporanea e di poter arrivare in fretta ad una situazione in cui l'area di Schengen sia sicura", è il commento al Corriere della Sera di Norber Hofer, candidato dell'estrema destra del partito Fpo, il Partito della Libertà che ha ottenuto la vittoria al primo turno delle presidenziali. "Se l'Italia non ce la fa da sola, dobbiamo rafforzare Frontex, le devono essere dati gli uomini necessari. Ma senza questa messa in sicurezza diventa impossibile aprire i confini interni all'Europa", ha concluso Hofer.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vienna anti-migranti: "Nostra polizia sui treni italiani al Brennero o alziamo un recinto"

Today è in caricamento