rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
LIBANO / Libano

Autobombe a Tripoli, colpito il cuore del Libano: decine di morti

L'attentato di oggi aumenta ancora di più la tensione e l'instabilità nel paese dei cedri dopo il raid israeliano contro una postazione di un gruppo palestinese legato al regime siriano nel sud del paese

E' di almeno 42 morti e 352 il bilancio delle vittime del duplice attentato compiuto oggi a Tripoli, nel nord del Libano. Le due esplosioni sono avvenute in prossimità di due mosche. Si tratta dell'attentato più sanguinoso dai tempi della guerra civile (1975-1990).

Il primo attentato è stato messo a segno nel centro della città, vicino alla casa del primo ministro uscente Najib Mikati, che però non era a Tripoli, secondo il suo ufficio; il secondo nelle vicinanze del porto di questa grande città a maggioranza sunnita.

"HEZBOLLAH DISTRUGGERA' IL LIBANO"

L'attentato di oggi aumenta ancora di più la tensione e l'instabilità nel paese dei cedri dopo il raid israeliano contro una postazione di un gruppo palestinese legato al regime siriano nel sud del Libano, all'indomani dell'attacco lanciato contro lo Stato ebraico con quattro razzi. Il generale Paolo Serra, comandante della Forza Onu in Libano (Unifil), ha contattato i leader militari israeliani e libanesi per invitarli alla moderazione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autobombe a Tripoli, colpito il cuore del Libano: decine di morti

Today è in caricamento