Domenica, 7 Marzo 2021
Regno Unito

Due persone avvelenate dal gas nervino: "Stessa sostanza del caso Skripal"

Quattro mesi dopo l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia Yulia, i due cittadini britannici ritrovati sabato scorso in condizioni critiche a circa 15 chilometri dalla città dell'Inghilterra sud-occidentale, sono stati esposti allo stesso agente nervino

ANSA

Un nuovo avvelenamento "sospetto" con gas nervino scuote l'Inghilterra.

Quattro mesi dopo l'avvelenamento dell'ex spia russa Sergei Skripal e di sua figlia Yulia a Salisbury, i due cittadini britannici ritrovati sabato scorso in condizioni critiche a circa 15 chilometri dalla città dell'Inghilterra sud-occidentale, sono stati esposti allo stesso agente nervino. E' quanto ha reso noto la polizia anti-terrorismo britannica che ha assunto la guida delle indagini.

Agente nervino Novichok

"Abbiamo ricevuto i risultati dei test condotti dal laboratorio di Porton Down che mostrano che due persone sono state esposte all'agente nervino Novichok", ha detto il capo dell'antiterrorismo, Neil Basu, precisando che "non c'è alcuna prova" che indichi che l'uomo e la donna avvelenati, identificati in Charlie Rowley e Dawn Sturgess, "siano stati presi di mira in qualche modo".

E' lo stesso agente nervino - ha aggiunto Basu - ora spetta agli scienziati stabilire se faccia parte dello stesso lotto", mentre "la priorità degli investigatori è stabilire in che modo queste due persone siano venute in contatto con l'agente nervino". Sono oltre 100 gli investigatori impegnati sul caso.

Due persone in condizioni critiche

Il capo dell'antiterrorismo ha raccontato che la donna, 44 anni, si è sentita male nella mattinata di sabato scorso, svenendo in una casa di Amesbury, nei pressi di Salisbury, dove nel pomeriggio è stata chiamata nuovamente un'ambulanza per prestare soccorso a un uomo. Il capo dell'antiterrorismo ha precisato che "non ci sono prove sul fatto che l'uomo o la donna abbiano visitato uno dei siti decontaminati dopo il tentato omicidio di Sergei e Yulia Skripal". Ricoverati nell'ospedali di Salisbury, lo stesso dove sono stati curati l'ex spia russa e la figlia, i due rimangono "in condizioni critiche". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due persone avvelenate dal gas nervino: "Stessa sostanza del caso Skripal"

Today è in caricamento