rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Mondo Nigeria

Bimba kamikaze di 10 anni uccisa dalla sua cintura esplosiva

E' accaduto nel nord della Nigeria. In Africa l'utilizzo di minori come kamikaze da parte di Boko Haram è aumentato nel corso dell'ultimo anno, con almeno un attacco suicida su cinque compiuto da un minore

Aveva solo 10 anni la bambina che è rimasta uccisa nello scoppio della sua cintura esplosiva.

E' successo a Banki, nello stato nigeriano di Borno al confine con il Camerun.

"Una ragazza di 10 anni circa si è avvicinata agli accampamenti militari e ha tentato di attraversare la strada diretta verso il campo profughi" ha riferito Musa Ahmad, che fa parte di una milizia civile che sostiene l'esercito nigeriano contro gli islamisti di Boko Haram. "I soldati le hanno ordinato di fermarsi ma lei li ha ignorati. Quando hanno minacciato di spararle ha obbedito agli ordini e ha sollevato l' hijab, aveva dell'esplosivo addosso, l'ha attivato e si è fatta esplodere" ha detto il miliziano.

Migliaia di civili sono rifugiati a Banki, a 130 chilometri dalla capitale dello stato, Maiduguri, roccaforte di Boko Haram, la cui insurrezione ha causato oltre 200mila morti e due milioni di profughi dal 2009.

In Africa l'utilizzo di minori come kamikaze da parte di Boko Haram è aumentato nel corso dell'ultimo anno, con almeno un attacco suicida su cinque compiuto da un minore in Camerun, Nigeria e Ciad. Un dato terribile denuncia in un rapporto dell'Unicef, secondo cui in un anno il numero di baby-attentatori è salito di 11 volte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba kamikaze di 10 anni uccisa dalla sua cintura esplosiva

Today è in caricamento