Giovedì, 17 Giugno 2021
Con Pfizer / Germania

Bambina di nove anni vaccinata contro il Covid "per errore"

Licenziato e denunciato il medico che le ha inoculato la dose. I fatti si sono verificati ad Augusta in Germania

Vaccinata per errore a nove anni. È accaduto a Bobingen, un comune tedesco a pochi chilometri dalla città di Augusta. Il clamoroso sbaglio è stato subito ammesso dal medico vaccinatore, ma le sue scuse non hanno avuto come effetto quello di attenuare la sanzione prevista nei suoi confronti. La polizia che indaga sul caso ha confermato l’accaduto e spiegato che il padre della piccola ha sporto denuncia penale contro i responsabili. Ora erano in corso le indagini per lesioni personali colpose. Ma cosa è davvero accaduto? Finora l’unica ricostruzione è quella resa possibile dalle testimonianze del padre della bimba e del medico vaccinatore.

Lo scambio di persona 

Sabato scorso l’uomo si reca al centro vaccinale con sua figlia: ad avere un appuntamento per essere sottoposto alla somministrazione del siero Pfizer BioNTech era lui, non la piccola. Una volta entrati entrambi prendono posto sulle sedie predisposte nella cabina per le iniezioni. Da subito il medico avrebbe iniziato, secondo il racconto dell’uomo, a rivolgere le sue attenzioni alla piccola con alcune domande che servivano a sciogliere la tensione. Solo che era sbagliato il destinatario. Il medico avrebbe chiesto alla bambina come si chiamava, quanti anni avesse e se aveva paura delle iniezioni. La piccola ha risposto prontamente a tutte le domande e affermato con una punta di orgoglio di non avere paura della siringa.

A quel punto il sanitario avrebbe anche alzato la manica della maglietta della piccola e cominciato a disinfettare il braccio. Neanche in quel momento il padre avrebbe obiettato, pensando che si trattasse di uno scherzo, di un modo per allentare la tensione o comunque di coinvolgerla in vista della somministrazione che sarebbe toccata al papà poco dopo e alla quale lei avrebbe assistito. Invece l’iniezione l’ha ricevuta proprio la piccola, vaccino Pfizer BioNTech, tutto è durato una manciata di secondi. Troppo pochi, secondo il padre, per bloccare il medico e prevenire un errore. Il sanitario però ha compreso subito dopo che quella bimba era in effetti troppo piccola e che il vero destinatario del siero avrebbe dovuto essere il padre. Secondo il racconto di quest’ultimo il medico si sarebbe subito scusato e avrebbe anche pianto per lo sbaglio commesso.

La spiegazione del legale 

L’avvocato del centro di vaccinazione ha spiegato che il medico aveva erroneamente pensato che la bambina fosse una paziente ad alto rischio e che in realtà doveva essere vaccinata proprio per alcune comorbidità. In realtà la piccola non soffre di alcuna patologia ed era lì solo per accompagnare il papà. L'azienda ha preso le distanze dal medico che ora sarà punito severamente. In Germania il vaccino Biontech è al momento consentito solo per i bambini dai dodici anni in su, i più giovani sono esclusi dalla campagna vaccinale. La polizia sta indagando su quanto accaduto per comprenderne meglio i risvolti. La piccola è stata subito portata in una clinica ed è sotto osservazione. Il padre ha riferito alle emittenti radio e ai giornali locali che al momento la somministrazione del siero non ha avuto conseguenze sulla salute della figlia. La piccola insomma sta bene, ma non riceverà una seconda dose del vaccino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina di nove anni vaccinata contro il Covid "per errore"

Today è in caricamento