rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Bulgaria / Bulgaria

Bambina rom Maria sarà affidata a una famiglia in Bulgaria

La bambina è stata oggetto di un caso internazionale, dopo che la polizia ellenica ha lanciato un appello per individuare i genitori naturali

Maria, la bimba bionda trovata in un campo rom in Grecia per la quale si è sospettato un rapimento, ma che poi si è rivelata essere figlia di una coppia rom bulgara, andrà a una famiglia affidataria in Bulgaria. L'ha affermato Detelina Kotevska dell'Agenzia per la protezione dell'infanzia di Sofia alla tv bTV.

La bambina è stata oggetto di un caso internazionale, dopo che la polizia ellenica ha lanciato un appello per individuare i genitori naturali, mentre la coppia presso la quale abitava veniva arrestata. In un secondo momento, tuttavia, le indagini hanno portato a individuare in una coppia rom di Nikolaevo i genitori i quali avevano fatto nascere la bambina nel 2009 in Grecia e, non avendo soldi per tirarla su, a loro dire, l'avevano affidata alla coppia greca.

Ieri si è appreso che la Bulgaria ha chiesto alla Grecia la consegna della piccola di quattro anni. Kotevska oggi ha spiegato che non si conosce ancora la data della consegna, ma s'è detta sicura che Atene la consegnerà alla sua agenzia. A occuparsi della bambina e di alcuni dei suoi fratellini - la coppia bulgara ha nove figli - saranno famiglie affidatarie nell'ambito di un programma denominato SOS Villaggi. I due fratellini più piccoli resteranno con la madre biologica Sashka Ruseva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambina rom Maria sarà affidata a una famiglia in Bulgaria

Today è in caricamento