Mercoledì, 3 Marzo 2021
Afghanistan

"Raid aereo su una scuola in Afghanistan: morti 11 bambini"

Secondo funzionari locali nell’attacco sarebbero rimasti uccisi i piccoli studenti della madrassa e un loro insegnante, mentre il governo afghano sostiene di aver ucciso solo combattenti talenti, scrive la Bbc, ma ha annunciato un’indagine per verificare se ci siano state anche vittime civili

Un bambino afghano in ospedale. Il piccolo sarebbe rimasto ferito in un raid aereo che secondo funzionari locali avrebbe colpito una madrassa, ma il governo afghano nega questa versione

Almeno dodici bambini e un loro insegnante sono rimasti uccisi in un raid aereo avvenuto contro una scuola coranica in Afghanistan, nella provincia settentrionale di Takhar. Altre quattordici persone sarebbero rimaste ferite. La notizia dell’attacco alla madrassa nel villaggio di Hazara Qurluq è stata riferita da funzionari locali, scrive la Bbc, mentre il governo afghano avrebbe rigettato questa ricostruzione sostenendo che ad essere rimasti uccisi sarebbero invece 12 combattenti talebani. 

Abdu Awal, imam della moschea collegata alla madrassa ricoverato in ospedale dopo il raid, ha riferito alla Bbc  che al momento dell’attacco erano presenti solo lui e i bambini. Anche i medici di un ospedale di Taloqan, la capitale della provincia di Takhar, hanno confermato che la maggior parte delle vittime portate lì erano bambini, così come confermato da un portavoce del governo provinciale.

Il governo afghano continua a negare la notizia, sostenendo che nel raid aereo sono stati uccisi soltanto membri delle forze talebane, ma ha però confermato che sono in corso indagini per verificare se effettivamente ci siano state vittime civili nell’attacco.

Afghanistan, scontri sempre più aspri da forze governative e talebani

Poche ore prima, nella stessa zona, i talebani avevano ucciso almeno 37 soldati governativi nell’ambito di un’offensiva per invadere il distretto di Baharak nella provincia di Takhar, come riportato da funzionari locali. Nelle ultime settimane gli scontri tra forze governative e talebani si sono intensificati e minacciano di mettere a rischio i colloqui di pace tra il governo di Kabul, sostenuto dagli Usa, e i talebani per mettere fine a 19 anni di guerra civile.

Secondo la Bbc, circa 40mila civili hanno dovuto abbandonare le proprie case nelle ultime settimane nella provincia meridionale di Helmand dopo l’intensificarsi dei combattimenti, mentre secondo l’UNHCR gli sfollati nel paese soltanto quest’anno sarebbero 220mila, portando il numero totale dal 2012 ad oggi a circa 4,1 milioni di persone. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Raid aereo su una scuola in Afghanistan: morti 11 bambini"

Today è in caricamento