Lunedì, 15 Luglio 2024
la svolta / Stati Uniti d'America

Biden vuole dare la grazia ai condannati per possesso di marijuana

Il presidente statunitense vuole cambiare le politiche americane sulle droghe leggere, a partire da questo provvedimento

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha intrapreso un'azione esecutiva per cambiare la politica statunitense sulle droghe leggere, dando la grazia presidenziali a tutti i condannati per precedenti reati federali di semplice possesso di marijuana.

Biden vuole dare la grazia ai condannati per possesso di marijuana

"Ci sono migliaia di persone che hanno precedenti condanne federali per possesso di marijuana, a cui potrebbe essere negato lavoro, alloggio o opportunità educative", ha detto Biden in una nota. "La mia azione aiuterà ad alleviare le conseguenze collaterali derivanti da queste convinzioni". Questa mossa mantiene una promessa elettorale e probabilmente soddisferà gli elettori dei democratici in vista delle elezioni di metà mandato di novembre.

Biden ha detto di aver ordinato al procuratore generale Merrick Garland di avviare un "processo amministrativo" per rilasciare certificati di grazia a coloro che sono idonei. Il presidente ha anche detto che sta esortando i governatori statali a seguire l'esempio: "Nessuno dovrebbe essere in una prigione federale solo per il possesso di marijuana, lo stesso deve accadere in una prigione locale o statale". 

"Finalmente, anche se la regolamentazione federale e statale sulla marijuana cambia, decise limitazioni al traffico, alla pubblicità e alle vendite ai  minori dovrebbero rimanere in vigore", ha sottolineato Biden. "Troppe vite sono state sconvolte a causa del nostro approccio fallito alla marijuana. È ora di correggere questi torti".

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biden vuole dare la grazia ai condannati per possesso di marijuana
Today è in caricamento