Sabato, 10 Aprile 2021
Il botta e risposta

Biden contro Putin, che cosa c'è dietro la tensione fra Russia e Usa

E' alta tensione fra i presidenti di Stati Uniti d'America e la Russia, che non ha voluto precipitare i rapporti diplomatici. Intanto però il delegato dell'Est viene richiamato in patria

Valdimir Putin - FOTO ANSA

E’ ormai scontro fra il presidente degli Stati Uniti Biden e quello russo Putin, dopo che il primo ha accusato il secondo di essere un assassino. Parole pesanti che potrebbero sembrare una qualsiasi sparata senza pensare alle conseguenze, ma non è così. Biden, rispondendo alla domanda del giornalista della Abc che gli chiedeva se pensasse che Putin fosse un killer, lui ha riflettuto e detto: “Sì lo penso”. Addirittura un assassino. Ma dietro questo scontro che riporta la storia indietro di decenni, fino al periodo della guerra fredda, ci sono tensioni internazionali che vanno avanti da tempo e che vedono in una persona precisa il simbolo di ciò che oggi divide profondamente la Russia di Putin dagli Stati Uniti di Biden: Alexey Navalny, l’oppositore di Putin condannato lo scorso 2 febbraio a 3 anni e 5 mesi di carcere. Una sentenza molto criticata da parte di Stati Uniti e Gran Bretagna, che ne hanno addirittura chiesto il rilascio. Ma quella di poco più di un mese fa era stata solo l’ultima delle occasioni in cui Washington aveva criticato Mosca per le sue violazioni dei diritti umani, quelli che Biden, in occasione del suo insediamento alla Casa Bianca, ha detto di voler difendere dentro e fuori gli Stati Uniti.

Biden contro Putin e il caso Navalny

Sarebbe proprio il terreno dei diritti e delle libertà fondamentali di una democrazia che si gioca la partita più importante perché è proprio per quei continui attacchi alla Russia che Putin potrebbe aver voluto davvero interferire con le ultime elezioni americane, avviando una campagna mediatica per screditare Biden e favorire il più “pacifico” Trump. Sicuramente è quello che sostiene il rapporto di intelligence Nordamericana declassificato, per cui Putin avrebbe diretto una campagna di disinformazione per screditare Biden quando era candidato democratico. E alla domanda dello stesso giornalista su quali saranno le conseguenze, il presidente ha risposto: "lo vedrete a breve".

Biden contro Putin, rapporto dell'intelligence Usa

Ma che cosa dice il rapporto sulle interferenze russe nella campagna elettorale russa? La Russia, come anche l’Iran, avrebbe cercato di interferire, anche se non ci sono prove che abbiano cercato di cambiare i risultati elettorali. Il rapporto è un diretto atto d'accusa a Putin, che avrebbe provato in qualche maniera a favorire Trump.

Insomma, non basterebbe certo una stretta di mano e via per rimettere pace fra le due potenze mondiali. Biden non smetterà di rivendicare la difesa delle libertà democratiche, come Putin continuerà a non voler prendere lezioni da nessuno. Intanto il presidente russo ha richiamato in patria l’ambasciatore russo negli Usa. Anatoli Antonov dunque lascerà Washington sabato per tornare a Mosca e consultarsi con i vertici del Cremlino, per capire come proseguire nei rapporti diplomatici tra i due paesi. Al momento sembrano destinati a logorarsi perché Putin ha risposto al presidente statunitense con frasi tra il sarcasmo e l’intimidazione. “Come risponderei? Gli direi: “Ti auguro ogni bene”. Gli auguro solo buona salute. Lo dico seriamente, non é uno scherzo", ha detto Putin, che poi lo accusa di avere la coscienza con argomentazioni psicologiche: "Quando valutiamo altre persone, quando valutiamo altri Stati, altri popoli, ci guardiamo sempre allo specchio".

Dall’est dunque non è arrivata nessuna reazione scomposta, solo risposte al vetriolo. Ma di sicuro lo scontro c’è, anche perché Putin ha detto chiaramente che continuerà a lavorare con gli Stati Uniti, ma solo per il tornaconto della Russia e non altro. "Gli Stati Uniti dovranno tenerci in considerazione, nonostante gli insulti” conclude Putin. Chi potrebbe trovarsi sempre più in difficoltà ora però sono gli altri paesi, che subiscono le influenze di entrambi i paesi: in generale l’Unione Europea, ma soprattutto l’Italia, che da una parte è alleata storica degli statunitensi, ma dall’altra ha interessi economici importanti ad est nel campo delle energie.  

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Biden contro Putin, che cosa c'è dietro la tensione fra Russia e Usa

Today è in caricamento