rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Il salvataggio / Turchia

Bimba estratta viva dopo 56 ore sotto le macerie: allattata dalla madre incinta

I soccorritori sono riusciti a trarre i salvo una donna e la figlia di un anno e mezzo: entrambe erano sepolte sotto i resti del palazzo in cui vivevano, nella provincia di Kahramanmaras, nel sud della Turchia

In Turchia e in Siria vanno avanti senza sosta le operazioni di soccorso dopo il violento terremoto che ha provocato oltre 11mila morti tra i due Paesi. Nella provincia turca di Kahramanmaras, i soccorritori sono riusciti a mettere in salvo una bambina di 18 mesi, Masal, insieme alla madre incinta: entrambe sono riuscite a sopravvivere 56 ore sotto le macerie del palazzo i cui vivevano.

I media locali hanno diffuso le immagini del salvataggio, spiegando che, negli oltre due giorni trascorsi sotto l'edificio crollato, la bimba è stata allattata e tenuta in vita proprio dalla madre incinta. I soccorritori hanno riferito che la donna di trova in buone condizioni e che sono in corso le operazioni per estrarla dalle macerie. Dopo le prime cure mediche, la piccola Masal è stata affidata al padre, che l'ha subito presa tra le braccia, come mostrano le immagini diffuse sui social.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba estratta viva dopo 56 ore sotto le macerie: allattata dalla madre incinta

Today è in caricamento