Lunedì, 25 Ottobre 2021
Stragi

Boko Haram fa esplodere una bimba kamikaze, strage in Camerun

Almeno 20 persone sono morte e 50 sono rimaste ferite in un attentato suicida avvenuto nella città di Maroua

Aveva solo nove anni: i terroristi di Boko Haram l'hanno imbottita di esplosivi e poi fatta saltare in aria in un locale notturno a Maroua, in Camerun. Decine di morti e feriti e tra loro molti sono rimasti mutilati. Così combattono i jihadisti di Boko Haram, che sempre più spesso usano per le loro azioni giovanissime inconsapevoli. In realtà poco meno di 24 ore prima un'altra bambina è stata fatta saltare in aria in un mercato a Damaturo, in Nigeria. 

Le autorità hanno ordinato la chiusura di moschee e scuole islamiche per impedire che diventino obiettivi o centri di reclutamento dei terroristi. I bambini non potranno più entrare nei luoghi pubblici e i piccoli mendicanti non potranno più stare nelle strade a chiedere l’elemosina dato che tutti i kamikaze degli ultimi attentati avevano meno di 18 anni. In particolare, proprio la bimba di 9 anni era stata vestita da mendicante. 

Il governatore dell’area di Maroua ha anche imposto il coprifuoco dalle 20 alle 6 del mattino. Misure di sicurezza sempre più strette, compreso il controllo "di tutti i non residenti in tutti i quartieri". 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boko Haram fa esplodere una bimba kamikaze, strage in Camerun

Today è in caricamento