Lunedì, 21 Giugno 2021
Siria

Aleppo, salvata bimba nata con un proiettile in testa

Un'operazione salvavita eccezionale quella dei medici dell'Aleppo City Medical Council. La piccola era stata colpita nella pancia della madre durante un attacco missilistico in Siria

Foto Facebook

Condannata alla nascita dopo essersi trovata insieme alla madre sotto il fuoco delle bombe. Ma il suo destino, evidentemente, non era ancora stato scritto. 

Un'operazione salvavita eccezionale quella dei medici dell'Aleppo City Medical Council. Con un cesareo d'urgenza sono riusciti a far nascere una bimba siriana nonostante una scheggia di proiettile impiantatosi nella piccola fronte.

La bimba era stata colpita nella pancia della madre durante un attacco missilistico in Siria. 

L'operazione è documentata anche in un video che sta facendo il giro della rete (sebbene contenga immagini forti e sconsigliate a un pubblico sensibile). 

L'operazione è riuscita perfettamente. I medici hanno prima rianimato la bambina, strofinandola e massaggiandola all’uscita dal grembo, fino a farla finalmente respirare e piangere. Per loro la bimba si chiama Amal, che in arabo vuol dire "speranza". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aleppo, salvata bimba nata con un proiettile in testa

Today è in caricamento