rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Le immagini

Sotto le macerie del terremoto per 178 ore: salvata una bambina di sei anni

Il salvataggio è avvenuto ad Adiyaman, città di circa 180mila abitanti nel sud-est del Paese. Continua a salire il bilancio delle vittime

Una settimana intera passata sotto le macerie. E poi, quando ormai sembrava impossibile, la salvezza. Una bambina di sei anni è stata estratta viva dai resti di un condominio crollato dopo il devastante terremoto che ha colpito la Turchia lo scorso lunedì. Il salvataggio è avvenuto ad Adiyaman, città di circa 180mila abitanti nel sud-est del Paese, uno dei centri colpiti più duramente dal sisma. La bimba è rimasta sotto le macerie per 178 ore prima di essere trovata dai soccorritori che ora sarebbero vicini anche alla sorella. A riportare la notizia sono diversi media turchi, tra cui Bnn network che ha documentato i fatti con un video.

Ad Antiochia, in provincia di Hatay, è stata invece salvata una donna di 70 anni, anche lei sotto le macerie da più di una settimana. Nei giorni scorsi un'altra bambina era stata tratta in salvo 122 ore dopo il terremoto. Altri casi analoghi sono raccontati in questi giorni dai quotidiani locali.

"Queste storie sono davvero incredibili, sappiamo che le persone possono sopravvivere per un periodo di tempo straordinario", ha detto ad Al Jazeera Malcolm Russell, membro della squadra internazionale di ricerca e salvataggio del Regno Unito. Secondo Russel, che sta operando ad Antakya, devono crearsi delle condizioni particolarmente favorevoli per sopravvivere per un tempo così lungo, tra cui la presenza di uno spazio che permetta di respirare e l'accesso all'acqua.

Il bilancio del terremoto

Il bilancio del sisma intanto si fa di ora in ora più grave. Sono infatti oltre 37.500 le persone che hanno perso la vita in Siria e in Turchia a causa del terremoto. In particolare, è salito a 31.643 il numero delle persone che hanno perso la vita nel sud della Turchia, mentre sono più di 80mila i feriti nel Paese e 93mila le persone che sono state evacuate. Lo ha reso noto l'Afad, l'agenzia che si occupa della gestione delle emergenze in Turchia, mentre l'Organizzazione mondiale della Sanità (Oms) riferisce di almeno 5.900 persone morte in Siria a causa del sisma. Il maggior numero delle vittime si registra nel nordovest in mano ai ribelli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto le macerie del terremoto per 178 ore: salvata una bambina di sei anni

Today è in caricamento