Lunedì, 2 Agosto 2021
Un atto eroico / Stati Uniti d'America

Bambino di 10 anni annega per salvare la sorellina caduta nel fiume

Ricky Lee Sneve si è lanciato nelle acque del Big Sioux River, un corso d'acqua del South Dakota. Non è riuscito più a risalire ed è annegato

Il Big Sioux River (Fonte Wikipedia)

L’amore è più forte anche della paura. A chi avesse ancora qualche dubbio lo ha dimostrato Ricky Lee Sneve, un bambino di 10 anni che non ha esitato un attimo a gettarsi in un fiume del South Dakota, il Big Sioux River, per salvare la sorellina minore che stava annegando. Ci è riuscito, lei è tornata a riva. Lui purtroppo non ce l’ha fatta. Quel bimbo biondo, bello e altruista è diventato un angelo, anche se probabilmente un angioletto – stando ai racconti dei familiari e a quello che ha fatto – lo è sempre stato anche in terra. Ricky stava facendo una gita con la famiglia. All’improvviso due fratellini sono finiti in acqua. Il padre Chad si è tuffato per recuperarli, ma erano distanti l’uno dall’altro.

Ricky ha capito che il papà avrebbe potuto recuperarne uno alla volta, così si è buttato anche lui dirigendosi verso la sorellina Chevelle. È riuscito a spingere la piccola a riva, ma poi hanno visto che le onde lo spazzavano via. Non è più risalito a galla, tra le urla di disperazione dei fratellini e dei genitori. L'incidente è avvenuto intorno alle sette del mattino, per recuperare il suo corpo è stato necessario avviare un’operazione di soccorso su larga scala. Le attività sono state coordinate dall'ufficio dello sceriffo della contea che ha poi diramato un comunicato specificando come una squadra di sommozzatori abbia recuperato il corpo del bambino intorno alle 22 e 30, ora locale.

Il ricordo della famiglia 

La famiglia ha ricordato il loro piccolo grande eroe con messaggi di cordoglio. “Era generoso, gentile e speciale più di quanto si possa spiegare - ha detto il padre ad un giornale locale - Era il mio tutto e toccava tutti quelli che incontrava”. La mamma Nicole Eufers ha invece voluto sottolineare ai media americani quanto il figlio abbia insegnato loro ad "amare e apprezzare la vita. Non ha mai mancato di stupirmi”. La foto di Ricky, con il caschetto biondo e il bel sorriso aperto intento a pescare nel fiume, ora campeggia su una pagina di GoFundMe. Si tratta di una piattaforma di crowdfunding americana a scopo di lucro che consente alle persone di raccogliere fondi per eventi che vanno da eventi della vita come celebrazioni e lauree a circostanze difficili come incidenti e malattie.

La raccolta fondi è stata avviata dallo zio del piccolo, Ricky Eufers che descrive il nipotino come “un ragazzo molto intelligente, amava la sua famiglia ed era avventuroso. Avrebbe fatto qualsiasi cosa per aiutare sua madre o chiunque altro, senza neanche bisogno di chiederlo”. E in effetti è proprio quello che è accaduto. Ricky ha salvato la vita della sorella senza soffermarsi a pensare che era lui stesso un bambino e che quell’operazione avrebbe potuto costargli la vita. Lo scopo della raccolta fondi è quello di aiutare la famiglia a sostenere le spese in questo difficile momento. Finora sono stati raccolti 24mila dollari.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bambino di 10 anni annega per salvare la sorellina caduta nel fiume

Today è in caricamento