rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Mondo Svezia

La polizia svedese ha sparato ad un italiano accusato di un falso allarme bomba a Malmo

L'uomo è stato arrestato in circostanze non ancora chiare: nella città scandinava la tensione è massima dopo due esplosioni che solo per fortuna non hanno provocato feriti

Un cittadino italiano è stato arrestato a Malmö dopo aver seminato il panico alla stazione centrale della città svedese per un falso allarme bomba.

L'uomo, come riferiscono i media locali, all'arrivo della polizia avrebbe rifiutato di cooperare. Gli agenti, quindi, avrebbero sparato almeno due colpi ferendolo alle gambe.

La stazione è stata evacuata e gli artificieri hanno distrutto i bagagli che l'uomo aveva con sé. "Non c'era nulla di pericoloso nei bagagli: né esplosivi, né armi", ha spiegato Andy Roberts, della polizia locale, ai media.

La polizia si sarebbe precipitata sul posto rispondendo ad una chiamata di emergenza in cui veniva segnalato un uomo che agiva in modo minaccioso.

Diversi testimoni affermano che l'uomo, descritto come di circa 40 anni, aveva gettato una borsa sportiva sul terreno urlando in un inglese stentato di aver con se una bomba.

La tensione è alle stelle nella terza città del paese scandinavo: nella notte si sono infatti verificate due esplosioni che non hanno provocato feriti. Una, in particolare, ha danneggiato un ristorante. L'altra è avvenuta all'ingresso di un palazzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La polizia svedese ha sparato ad un italiano accusato di un falso allarme bomba a Malmo

Today è in caricamento