Martedì, 26 Gennaio 2021
Regno Unito

Attentato Londra, usato esplosivo molto instabile: "La bomba non era ancora finita"

La bomba esplosa parzialmente ieri su un treno della metropolitana di Londra potrebbe essere stata composta di Tatp, un esplosivo noto come "Madre di Satana" perchè molto instabile. Forse l'attentatore si è spaventato: quando ha visto comparire bolle nell'amalgama contenuta nel secchio ha tentato di liberarsene

La voce prende piede nelle ultime ore. La bomba esplosa parzialmente ieri su un treno della metropolitana di Londra potrebbe essere stata composta di Tatp, un esplosivo noto come "Madre di Satana" perchè molto instabile, e forse non era ancora finita. Secondo fonti di polizia interpellate dal Guardian l'indagine sull'attentato si sta orientando su un movente islamista, anche se la rivendicazione dell'Isis di ieri non è tenuta in grande conto.

Arrestato un 18enne a Dover

In ogni caso gli esperti avvertono che è presto per determinare con certezza l'esplosivo utilizzato, ma continua a circolare in modo insistente l'ipotesi che per l'esplosione di ieri sia stato usato del Tatp: il tabloid Daily Mirror apre con "Madre di Satana, la bomba sulla Tube".

Che cos'è il Tatp

Il Tatp, triacetone triperossido, può essere innescato da calore, frizione, elettricità statica o semplicemente dal movimento. Fu usato negli attacchi di Londra del 7 luglio 2005, quando quattro kamikaze detonarono bombe nella metropolitana di Londra e su un autobus, uccidendo 52 persone. Tatp era l'esplosivo che ad agosto ha fatto saltare in aria accidentalmente una villetta del sud della Catalogna dove un commando jihadista stava progettando un attentato, un episodio che poi ha condotto alla strage sulla Rambla di Barcellona.

"Composizione sbagliata o timer difettoso"

Chip Chapman, ex capo dell'antiterrorismo britannico, ha detto alla Bbc che un malfunzionamento simile a quello avvenuto nella villetta di Alcanar potrebbe aver causato lo scoppio di ieri, che ha ferito non gravemente 29 persone. Secondo il generale nel caso del treno fermo alla stazione di Parsons Green la composizione chimica dell'esplosivo era sbagliata oppure il timer non è riuscito a far detonare il composto. "Certamente non ha funzionato a dovere perchè un'oncia (poco più di 28 grammi) di Tatp è sufficiente a far saltare le portiere di un'auto" ha detto.

L'ordigno non è esploso completamente

Secondo l'ex ufficiale dell'antiterrorismo Chris Phillips, il composto trovato in un secchio in una busta per surgelati nel vagone del treno potrebbe indicare che la bomba non era finita, ma ancora nella fasi preparatorie. Il composto va tenuto al freddo, ha spiegato. E forse l'attentatore si è spaventato: quando ha visto comparire bolle nell'amalgama contenuta nel secchio ha tentato di liberarsene. Il fatto che l'ordigno avesse un timer significa che l'attentatore non è un kamikaze, ha detto Phillips.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato Londra, usato esplosivo molto instabile: "La bomba non era ancora finita"

Today è in caricamento