Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Mondo Siria

Nuovi raid di Assad in Siria, l'accusa: "Usati napalm, fosforo bianco e bombe a grappolo"

Intensi bombardamenti da parte del regime in zone fuori dal controllo delle forze lealiste a Damasco, Daraa, Hama, Idlib e Aleppo. Le forze governativi si apprestano a sferrare una controffensiva di terra contro i ribelli a Idlib

DAMASCO (Siria) -  Intensi bombardamenti aerei e di artiglieria da parte del regime di Assad sono in corso in Siria in zone fuori dal controllo delle forze lealiste a Damasco, Daraa, Hama, Idlib e Aleppo. Lo riferiscono fonti concordanti sul terreno, confermando quanto già denunciato dall'Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria (Ondus) e dai media panarabi.

Negli attacchi sarebbero state usate anche bombe a grappolo e bombe incendiarie al napalm e i vietatissimi ordigni al fosforo bianco.

Secondo le fonti, quartieri ribelli di Damasco, come Tishrin, Qabun, Barze, sono presi di mira dall'artiglieria governativa. In maniera analoga, l'aviazione di Damasco ha condotto raid aerei su Daraa, nel sud, nelle regioni tra Hama e Idlib e nei distretti a ovest di Aleppo, nel nord del Paese.

fosforo bianco-2

In serata il Portavoce della Casa Bianca è tornato minacciare di possibili ritorsioni il regime di Assad e i metodi brutali con cui conduce la propria offensiva contro i ribelli mettendo "al bando" per la prima volta anche i "barili bomba". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovi raid di Assad in Siria, l'accusa: "Usati napalm, fosforo bianco e bombe a grappolo"

Today è in caricamento