rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
La guerra: giorno 542 / Ucraina

Missili russi in piazza a Chernihiv: colpiti un'università e un teatro

Le forze di Mosca hanno bombardato la città settentrionale dell'Ucraina. Zelensky: "Un sabato qualunque, che la Russia ha trasformato in un giorno di dolore e perdita. Ci sono morti e feriti"

Le forze russe hanno bombardato il centro della città di Chernihiv, nel nord dell'Ucraina. Lo riferiscono le autorità, scrive il Kyiv Independent citando il governatore Viacheslav Chaus. Ci sarebbero morti e feriti. Il centro della città di Chernihiv è stato preso di mira dalle forze russe "probabilmente con un missile balistico", afferma Chaus, che ha invitato le persone a "rimanere nei nascondigli". Poco dopo, il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in visita in Svezia, ha confermato che l'esercito russo ha colpito la piazza centrale della città settentrionale di Chernihiv, compresi un teatro e un'università, avvertendo che ci sono vittime. "Un missile russo ha colpito proprio il centro della città, nella nostra Chernihiv", ha detto Zelensky su Telegram. "Una piazza, il politecnico, un teatro. Un sabato qualunque, che la Russia ha trasformato in un giorno di dolore e perdita. Ci sono morti, ci sono feriti", scrive.

Bombe russe a Chernihiv, da Twitter

Il conto delle persone coinvolte nel bombardamento, ancora in fase di aggiornamento, sarebbe di almeno 7 morti e 37 feriti. Le cifre sono state riportate dal ministero dell'Interno ucraino. Zelensky ha quindi pubblicato un video del luogo dopo il bombardamento, in cui si vedono detriti attorno a un grande edificio di epoca sovietica, con auto parcheggiate intorno parzialmente distrutte, tetti frantumati e finestre esplose. Zelensky è in Svezia per colloqui con governo e famiglia reale per parlare di "partenariato, cooperazione per la difesa, integrazione dell'Ue e sicurezza euro-atlantica comune".

Le forze russe hanno marciato attraverso Chernihiv quando hanno invaso l'Ucraina il 24 febbraio 2022, da diverse direzioni, inclusa la Bielorussia. Sono stati poi respinti dalle forze di Kiev. Da allora, l'Ucraina settentrionale è stata in gran parte risparmiata dai feroci combattimenti che hanno infuriato a est e a sud. Almeno fino a oggi, quando la guerra in Ucraina è giunta al giorno 542.

Continua a leggere su Today.it...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Missili russi in piazza a Chernihiv: colpiti un'università e un teatro

Today è in caricamento