Domenica, 1 Agosto 2021
Mondo Regno Unito

C'è l'accordo sulla Brexit: nessuna frontiera fisica in Irlanda

"Sono soddisfatto dellʼaccordo equo che abbiamo raggiunto con la Gran Bretagna", ha fatto sapere il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker

Theresa May

E' stato raggiunto l'accordo sui termini del divorzio tra Ue e Regno Unito. Nella notte i negoziatori hanno raggiunto un compromesso che permette alla Commissione di raccomandare al prossimo Consiglio europeo, che si riunirà fra una settimana, di considerare "sufficienti i progressi" raggiunti e consentire così al negoziato per la Brexit di andare avanti. Lo ha annunciato il presidente della Commissione, Jean-Claude Juncker, dopo aver incontrato questa mattina a Bruxelles Theresa May.

L’accordo garantisce che non ci saranno confini fisici tra l’Irlanda e l’Irlanda del Nord. Lo ha spiegato la premier britannica Theresa May nel corso della conferenza stampa a Bruxelles con Juncker. L’accordo sui termini del divorzio “è nel migliore interesse del Regno Unito”, ha assicurato la May.

Ecco perché l'accordo May-Juncker apre ad una "soft Brexit"

"E' stato un negoziato difficile, ma ora abbiamo una prima svolta, sono soddisfatto dell'accordo equo che abbiamo raggiunto con la Gran Bretagna", ha dichiarato Juncker. E' giunto ora il momento di "guardare al futuro in cui la Gran Bretagna è un amico e un alleato", con un "periodo di transizione", ma "faremo un passo dopo l'altro", ha quindi aggiunto Juncker, sottolineando che "ora ci stiamo tutti muovendo verso la seconda fase" e questo "sulla base di una fiducia rinnovata". Nello specifico, l'accordo stretto tra Ue e Gran Bretagna "garantisce i diritti di oltre tre milioni di cittadini Ue che vivono in Gran Bretagna", a cui "si applicherà il diritto britannico in corti britanniche", ha spiegato la May. Per quanto riguarda il "conto" del divorzio, ha parlato di "un'intesa equa per i contribuenti britannici che consentirà di investire di più nelle priorità nazionali".

Cosa succede ora? Il vertice a 27 del 15 dicembre dovrebbe ratificare l'accordo per dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulle relazioni future dell'Ue con la Gran Bretagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è l'accordo sulla Brexit: nessuna frontiera fisica in Irlanda

Today è in caricamento