rotate-mobile
Sabato, 20 Aprile 2024
JIHAD GLOBALE

La "promessa" del califfo islamico: "Conquisteremo Roma"

Abu Bakr al Baghdadi, leader dell'organizzazione integralista Isil e autoproclamato califfo dello stato islamico di Siria e Iraq invita i musulmani di tutto il mondo a unirsi a lui. E minaccia il centro della Cristianità

Abu Bakr al Baghdadi, il "califfo" autoproclamato dello "Stato Islamico" che si estende fra l'Iraq e la Siria, ha promesso di conquistare anche Roma, lanciando un appello ai musulmani di tutto il mondo perché immigrino nella sua nuova terra per combattere sotto la sua bandiera.

"Coloro che possono immigrare nello Stato Islamico dovrebbero farlo perché l'immigrazione nella casa dell'Islam è un dovere" ha dichiarato al Baghdadi in un messaggio audio postato su un sito web utilizzato dal gruppo prima noto come Stato Islamico dell'Iraq e del Levante. "Affrettatevi o musulmani a venire nel vostro Stato. E' il vostro Stato. La Siria non è per i siriani e l'Iraq non è per gli iracheni. Questa terra è per i musulmani, tutti i musulmani", ha detto ancora, citato dal The Telegraph online, colui che si è definito il primo califfo dell'Islam, dalla dissoluzione dell'impero ottomano.

"Questo è il mio consiglio per voi. Se lo seguirete, conquisterete Roma e diventerete padroni del mondo, con la volontà di Allah", ha concluso al Baghdadi.

Guerra in Siria © Tm News / Infophoto

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "promessa" del califfo islamico: "Conquisteremo Roma"

Today è in caricamento