Venerdì, 24 Settembre 2021
Notizie curiose / Cambogia

Cambogia, arrestati tre turisti: foto tra i templi con le "braghe calate"

I tre, un italiano, un argentino e un olandese, sono stati sorpresi del complesso sacro di Angkor mentre si fotogravano "i sederi nudi a vicenda". I loro atti "hanno svalorizzato i nostri templi"

CAMBOGIA - Tre turisti, fra cui un italiano, sono comparsi oggi davanti ad un tribunale cambogiano con l'accusa di essersi fotografati i loro "didietro" nudi nel complesso di templi di Angkor. I tre - oltre all'italiano un argentino ed una olandese - sono stati arrestati dopo essere stati sorpresi in flagrante da un agente della sicurezza. "Si fotogravano i rispettivi sederi", ha dichiarato all'Afp Long Kosal, un responsabile dell'Apsara (l'Autorità per la Protezione del Sito di Angkor). "I loro atti svalorizzano i nostri templi", ha detto, aggiungendo che sono stati arrestati per essere processati nella città di Siem Reap.

IL PRECEDENTE - Lo scorso gennaio tre turisti francesi e due sorelle americane (nella foto in alto) erano stati espulsi dalla Cambogia per essersi fotografati nudi in uno dei templi del complesso di Angkor. I cinque erano stati condannati a sei mesi con la condizionale e a non poter più entrare in Cambogia per quattro anni. Il complesso di Angkor, meraviglia dell'architettura khmer del XIIesimo secolo, conta più di un centinaio di templi e costituisce la principale meta turistica del Paese. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambogia, arrestati tre turisti: foto tra i templi con le "braghe calate"

Today è in caricamento