rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
FRANCIA / Francia

Pugno duro della Francia contro i campi nomadi illegali

La polizia agirà "con umanità", ha assicurato il ministro. Non verrà dimenticato "il necessario sostegno sociale, sarà garantita l'istruzione dei bambini e l'accesso alla casa e al mondo del lavoro"

Manuel Valls, il ministro dell’Interno francese, ha intenzione di continuare la sua lotta ai campi nomadi abusivi. Circa 8.000 persone, in gran parte cittadini rumeni e bulgari, vivono in 400 insediamenti illegali in tutta la Francia.  

Le Parisien ha intervistato ieri Valls, che non mostra segni di incertezza nel suo progetto: "Lo smantellamento dei campi nomadi serve e continuerà. Non permetterò che questa situazione intollerabile vada ancora avnti nel tempo.

I campi nomadi illegali creano tensione soprattutto nelle periferie più povere delle grandi città. "Spesso questi campi sono ubicati al confine con quartieri popolari i cui abitanti, che soffrono la crisi, non accettano la loro presenza", dice Valls. Due terzi dei campi sono nella regione di Parigi. Smantellare gli insediamenti rientra nel piano del governo francese di lottare "contro tutti i traffici e contro la criminalità che affondano le loro radici nei campi e che sfruttano la povertà".

Francia, Hollande delude a tal punto che ai francesi manca Sarkozy

La polizia agirà "con umanità", ha assicurato il ministro. Non verrà dimenticato "il necessario sostegno sociale, sarà garantita l'istruzione dei bambini e l'accesso alla casa e al mondo del lavoro". Valls nell'intervista a Le Parisien ha sostenuto che il rimborso di 300 euro che veniva assegnato in passato è stato abolito per gli “effetti perversi” che spesso comportava. Ad esempio, numerose persone "hanno fatto vari viaggi andata e ritorno" per ottenere i soldi. La Francia prima di mandare oltre confine gli imigrati illegali ora consegna soltanto 50 euro agli adulti e 25 ai minori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pugno duro della Francia contro i campi nomadi illegali

Today è in caricamento