Mercoledì, 14 Aprile 2021
Stati Uniti

Il selfie della mamma ammalata di cancro: "State alla larga dalle lampade"

Tawny Willoughby lotta da sei anni contro un tumore alle pelle: "L'abbronzatura era la mia ossessione, ora ho paura di non vedere crescere il mio bambino"

"Se qualcuno cerca un motivo per stare alla larga dai lettini abbronzanti beh, ecco come ti riduce il cancro della pelle". Tawny Willoughby è una giovane mamma statunitense che da sei anni lotta contro il tumore alle pelle.

La malattia le è stata diagnosticata a soli 21 anni, dopo che per molti anni, da giovanissima, ha abusato di lampade abbronzanti senza temere conseguenze per la sua salute. La tintarella era la sua ossessione: per tutti gli anni del liceo Tawny si è "fatta le lampade" almeno quattro o cinque volte a settimana. Ora ha 27 anni, un bimbo di due, ed è pentita. 

Qualche giorno fa sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un selfie che la ritrae dopo uno dei trattamenti a cui è costretta da anni. Con un lungo commento, riassumibile in poche parole: "Non fate come me". 

"Avete solo una pelle, prendetevene cura e imparate dagli errori altrui. Non lasciate che l'ossessione per l'abbronzatura vi impedisca di vedere crescere i vostri figli. Questa è la mia più grande paura, ora che ho un bambino di due anni".

Secondo un recente studio condotto dalle Università della California di San Francisco (Stati Uniti) e Cambridge (Inghilterra) ogni anno oltre 10mila casi di melanoma all’anno e 450mila tumori della pelle di altro tipo diagnosticati in Europa, Stati Uniti ed Australia sarebbero attribuibili alle lampade abbronzanti. 

Proprio l'Australia a partire dal primo gennaio 2015 ha vietato i solarium nella maggioranza degli Stati (4 su 6), con l’obiettivo di combattere il melanoma. Dopo il Brasile, l'Australia è la seconda nazione ad adottare questa misura.  

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il selfie della mamma ammalata di cancro: "State alla larga dalle lampade"

Today è in caricamento