Sabato, 8 Maggio 2021
Germania

Accende migliaia di candele nel giardino di casa: "Una per ogni vittima del coronavirus"

Gertrud Schop ha deciso qualche tempo fa di accendere una candela, un cero, per ogni vittima in Germania del nuovo coronavirus nel giardino di casa sua a Zella-Mehlis, nella Turingia: "I numeri se restano solo su un foglio di carta non toccano i cuori"

Foto JENS SCHLUETER / AFP / ANSA

Un modo semplice e commovente per ricordare tutti i morti per Covid-19 in Germania. Gertrud Schop ha deciso qualche tempo fa di accendere una candela, un cero per ognuno di loro nel giardino di casa sua Zella-Mehlis, nella Turingia, nell'est del Paese. Due giorni fa ne ha accese 8 mila: ci sono volute alcune ore e alcuni volontari le hanno dato una mano per portare a termine il "lavoro".

Gertrud Schop ha in programma di continuare l'installazione per mantenere viva la memoria fino a quando non sarà trovato un vaccino. Ogni settimana una sera, al crepuscolo, la sessantenne fa il giro di un'imponente croce segnata con candele nel prato davanti a casa (ha una fede molto profonda) e accende tutti i ceri. Lo spettacolo è impressionante.

A marzo aveva inizialmente progettato di accendere una candela bianca per ogni persona infetta e una rossa per ciascuna vittima: "Volevo rendere visibili i numeri del Robert Koch Institute (per il controllo delle malattie)", i numeri ufficiali aggiornati quotidianamente in Germania. I numeri se restano su un foglio di carta "non toccano i cuori", dice la donna ai media tedeschi.

Quando i numeri delle infezioni hanno iniziato a crescere esponenzialmente (ora sono quasi 180.000 i casi confermati in Germania) Schop ha rinunciato al piano originale passando invece a commemorare solo i morti.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accende migliaia di candele nel giardino di casa: "Una per ogni vittima del coronavirus"

Today è in caricamento