rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Orrore e sdegno / Pakistan

Mangia una caramella avvelenata per i cani: morto bimbo di due anni

La tragedia è avvenuta in Pakistan: il piccolo avrebbe ingerito accidentalmente il bocconcino avvelenato. Una notizia terribile che ha riacceso i riflettori sulla strage di randagi che avviene ogni anno nel Paese asiatico

Un bambino di soli due anni che muore dopo aver mangiato una ''caramella'' avvelenata destinata ai cani randagi. Un orrore nell'orrore avvenuto in Pakistan, dove il piccolo ha ingerito accidentalmente bocconi con formaggio avvelenati, come confermato ai media dalla polizia locale. La vicenda ha provocato sdegno e polemiche in tutto il Paese, accendendo nuovamente i riflettori sulla strage di cani randagi che si consuma ogni anno.

Secondo la ricostruzione delle forze dell'ordine, i bocconcini sarebbero stati sottratti al personale che si occupa dei contrastare il randagismo: "Un impiegato della Karachi Metropolitan Cooperation, incaricata di abbattere i randagi aveva i bocconi avvelenati nel bauletto laterale della moto. È da lì che sono stati presi". Altri cinque bambini sarebbero in ospedale per lo stesso motivo. 

La tragedia ha riacceso il dibattito sui metodi estremi per contenere i randagi e la diffusione della rabbia. Secondo i dati ufficiali, nelle grandi città pakistane ogni anno vengono uccisi con armi da fuoco o avvelenati circa 50.000 randagi. L'Oms, scrive Arab News, stima che ogni anno la rabbia causi tra le 500 e le 5.000 morti in Pakistan. Naseem Salauddin gestisce un progetto a Karachi per sterilizzare e vaccinare i randagi e non ha usato mezzi termini: "Vedere le persone morire di rabbia è doloroso, ma è da condannare allo stesso modo l'uccisione dei cani - ha detto alla Dpa la dottoressa dall'Indus Hospital di Karachi - Le autorità devono mostrare pietà verso gli animali e garantire che il problema venga affrontato in modo umano". Per la Fondazione Ayesha Chundrigar, attiva a difesa degli animali, "più fai del male agli innocenti, più coloro che si afferma di voler proteggere finiranno per farsi del male" e comunque "la violenza, di qualsiasi tipo, non è mai la risposta".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mangia una caramella avvelenata per i cani: morto bimbo di due anni

Today è in caricamento