rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Inghilterra / Regno Unito

Scandalo lasagne: la carne equina proveniva dalla Romania

Le lasagne surgelate della Findus in vendita in Gran Bretagna ed etichettate come contenenti carne di manzo provengono da uno stabilimento in Romania. A Londra non si placano le polemiche

La carne equina presente nelle 'lasagne' surgelate della Findus in vendita in Gran Bretagna ed etichettate come contenenti carne di manzo, proviene da uno stabilimento in Romania. Lo ha reso noto il presidente della Comigel, la società francese che produce i preparati in questione.

Il presidente, Erick Lehagre, ha spiegato: "Abbiamo identificato il fornitore si tratta della Spanghero", un'impresa con sede a Castelnaudary, nel sud della Francia. La Spanghero, ha spiegato Lehagre, ha fatto però sapere che la carne proveniva da un macello in Romania.

La multinazionale svedese Findus ha deciso di ritirare tre linee di prodotti dagli scaffali dei supermercati francesi dopo che in Gran Bretagna è scattato l'allarme a seguito del ritrovamento di notevoli percentuali di carne equina (fino al 100%) nelle sue lasagne surgelate vendute in Gran Bretagna.

I prodotti ritirati in Francia sono le 'lasagne', lo 'shepherd's pie (una sorta di timballo di carne) e la 'moussaka'. Findus ha anche annunciato il ritiro delle sole 'lasagne' dal mercato svedese. La multinazionale ha affermato di essere "cosciente degli aspetti morali e culturali di questo problema" e ha cercato di scusarsi con i consumatori, insistendo sull'assenza di pericoli per la salute.

CARNE DI CAVALLO NEGLI HAMBURGER

Lo scandalo nel Regno Unito non accenna a placarsi. La Food Standards Agency (FSA), che ha ordinato i test, ha comunicato che non vi è alcuna prova di un rischio per la salute, ma il suo amministratore delegato ha detto che è una "situazione spaventosa". La FSA ha anche ordinato alla Findus di testare se le lasagne siano contaminate con il fenilbutazone, un farmaco veterinario. "Gli animali trattati con fenilbutazone non possono entrare nella catena alimentare, perché  [il farmaco] può costituire un rischio per la salute umana".  Owen Paterson, segretario all'Ambiente, ha detto che i risultati sono "completamente inaccettabili" e la presenza di ingredienti non autorizzati "non può essere tollerata". "I consumatori possono essere sicuri che prenderemo tutte le iniziative necessarie se si scopriranno prove di criminalità o negligenza", ha detto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo lasagne: la carne equina proveniva dalla Romania

Today è in caricamento