Giovedì, 24 Giugno 2021
cronaca/2

Maxi sequestro di carne congelata: "Macellata negli anni '70"

Oltre centomila tonnellate di ali di pollo, manzo e maiale illegali provenienti dal Vietnam stavano per essere immesse sul mercato

Mette davvero i brividi la notizia del maxi sequestro di carne avvenuto al confine tra Cina e Vietnam. Più di centomila tonnellate di ali di pollo, manzo e maiale congelato per un valore di 483 milioni di dollari sono state bloccate dalla autorità, come racconta il quotidiano China Daily.

Alcune parti delle carni sequestrate erano in putrefazione, ma soprattutto pare che fossero state macellate e congelate negli anni Settanta. "La puzza era talmente forte che ho quasi vomitato", ha detto un funzionario della provincia dello Hunan dove è stata sequestrata una parte della carne. La polizia ha sgominato due bande composte da almeno quattordici persone che contrabbandavano la merce illegale dal Vietnam.

"E' difficile controllare il flusso di merci da quel Paese", dicono le autorità. I contrabbandieri compravano la carne a buon mercato all'estero, la spedivano ad Hong Kong e in Vietnam per poi farla arrivare in Cina. Una parte di questi trasporti avveniva tramite camion e per risparmiare erano mezzi non refrigerati. Ecco perché la merce andava in putrefazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi sequestro di carne congelata: "Macellata negli anni '70"

Today è in caricamento