Mercoledì, 22 Settembre 2021
Mondo

Charlie, minacce di morte al personale dell'ospedale di Londra

Mary MacLeod, presidente del nosocomio britannico ha denunciato l'arrivo di diversi messaggi minatori contro lo staff: “Ne arrivano a migliaia e per strada ci hanno segnalato degli atteggiamenti ostili”

Charlie Gard

Messaggi e minacce di morte sono stati inviati allo staff del Great Ormond Street Hospital di Londra, l'ospedale dove si trova ricoverato il piccolo Charlie Gard, il bimbo al quale i medici vogliono staccare la spina contro il parere dei genitori. 

La notizia è stata resa nota dai media inglesi, che hanno riportato le dichiarazioni di Mary MacLeod, presidente dell'ospedale: “Migliaia di minacce sono state recapitate a medici ed infermieri. Inoltre ci sono giunte diverse segnalazioni di atteggiamenti ostili per strada contro il personale medico”. 

La MacLeod e i genitori di Charlie si trovano d'accordo su questi avvenimenti: “Va bene la compassione, ma esiste una linea che non deve essere superata”.

Concessa la cittadinanza americana al piccolo Charlie

Il Congresso americano ha concesso la cittadinanza Usa al piccolo Charlie Gard per consentirgli così di volare in America ed essere sottoposto a una cura sperimentale per la rarissima malattia genetica di cui soffre, la sindrome da deplezione del dna mitocondriale. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Charlie, minacce di morte al personale dell'ospedale di Londra

Today è in caricamento