Lunedì, 14 Giugno 2021
Isis

Droni americani della Cia a caccia dei leader dell'Isis

Gli Stati Uniti lanciano una vasta operazione condotta dalla Cia e dal Jsoc (Joint Special Operations Command), gli stessi che portarono all'uccisione di Osama Bin Laden. L'indiscrezione arriva dal Washington Post

È sempre caccia aperta ai leader dello Stato Islamico e gli Stati Uniti schierano in prima posizione la Cia, lanciando una campagna segreta nella quale si fa ricorso a droni per l'individuazione di "obiettivi di grande valore", ossia di capi dell'Isis in Siria.

Lo scrive in esclusiva il Washington Post, secondo cui una tale operazione - condotta dalla Cia e dalle forze speciali delle Forze armate americane - è autonoma dall'offensiva militare in corso nella nazione. Sono l'agenzia d'intelligence e il Joint Special Operations Command (Jsoc) a fare volare velivoli senza pilota sul territorio siriano in una collaborazione che, secondo un funzionario citato dal Washington Post, è responsabile di una serie di attacchi recenti contro esponenti di alto livello dell'Isis. Tra quelli uccisi c'è stato per esempio un militante britannico - Junaid Hussain - che sembra sia stato l'architetto degli sforzi dei miliziani sunniti sul fronte dei social media, usati per incitare attacchi contro gli Stati Uniti.

Il programma segreto dimostra il ruolo crescente della Cia nella guerra in Siria ma anche l'aumento della preoccupazione negli Stati Uniti per la minaccia posta dall'Isis. Sale per altro la frustrazione per gli attacchi convenzionali fino ad ora condotti con l'intento di ridurre la forza dell'organizzazione nemica. Il potente Centro contro il terrorismo (Ctc) della Cia sfida così lo Stato islamico che, secondo molti a Washington, è più pericoloso del gruppo terrorista al Qaida. Il Ctc, precisa il Washington Post, ha un ruolo maggiore nell'identificare e localizzare membri di alto livello dell'Isis ma gli attacchi vengono eseguiti dal Comando congiunto delle operazioni speciali o Jsoc.

Per capire la portata di Ctc e Jsoc si ricorda che si tratta delle due 'armi' preferite dall'amministrazione Obama nella lotta contro il terrorismo: il Ctc ha usato i droni che condussero la ricerca di Osama bin Laden; il Jsoc include un commando che ha eseguito il raid in Pakistan che nel maggio 2011 uccise l'ex leader di al Qaida. Rispetto a quest'ultima organizzazione però, l'Isis pone sfide diverse: controlla un territorio esteso, recluta costantemente persone e ha molti funzionari di alto livello, molti dei quali hanno servito nell'esercito dell'ex leader iracheno Saddam Hussein. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droni americani della Cia a caccia dei leader dell'Isis

Today è in caricamento