rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
CINA / Cina

Pechino verso l'abolizione dei campi di lavoro

Le autorità cinesi hanno anche deciso di ammorbidire la legge del figlio unico

La Cina si avvia verso una riforma radicale, se non addirittura verso l'abolizione, del sistema di rieducazione nei campi di lavoro. Attualmente la polizia cinese ha il potere di spedire i presunti colpevoli nei campi di lavoro per anni, senza un regolare processo. La decisione è in linea con la volontà di una riforma ad ampio raggio "per salvaguardare i diritti umani e le procedure giudiziarie". Il documento, emerso da una riunione di partito, aggiunge che la riforma ridurrà "per gradi" il numero dei reati punibili con la pena di morte.

Il sistema dei campi di rieducazione, molto temuto ed impopolare nel paese, è utilizzato dalla polizia cinese per fare rapidamente piazza pulita tra i delinquenti, ma anche dalle autorità locali contro i contestatori di cui voglio sbarazzarsi. In base a una semplice decisione di polizia, questo sistema permette di mandare nei campi i cittadini fino a 4 anni anni senza passare per i tribunali.

I campi di rieducazione di lavoro sono stati istituiti da Mao Tse-tung nel 1957 per punire i reati minori. Secondo un rapporto delle Nazioni Unite pubblicato nel 2009, circa 190.000 persone erano allora detenute nei campi in Cina.

"AMMORBIDITA" ANCHE LA LEGGE DEL "FIGLIO UNICO"

Non solo "campi di lavoro": le autorità cinesi hanno deciso di ammorbidire la legge del figlio unico, in vigore dal 1979, consentendo alle coppie di avere due bambini se uno dei due genitori è figlio unico. E' quanto riporta oggi l'agenzia di stampa ufficiale Xinhua, riferendo di una "decisione importante" adottata oggi dal partito comunista.

"La politica sulle nascite sarà rivista e migliorata passo dopo passo per promuovere 'uno sviluppo equilibrato della popolazione cinese'", ha scritto Xinhua, citando la decisione adottata dal plenum del partito che si è concluso martedì scorso.

Fino ad oggi la legge imponeva alle coppie di avere un solo figlio, consentendo la nascita del secondo solo se i genitori erano entrambi figli unici.

All'inizio dell'anno alcuni funzionari avevano lanciato l'allarme sul progressivo invecchiamento della popolazione e sul calo della popolazione in età da lavoro, dopo tre decenni di tumultuosa crescita economica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pechino verso l'abolizione dei campi di lavoro

Today è in caricamento