rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Mondo Cina

La Cina ha trasferito in Serbia un sistema missilistico

Sei velivoli militari da trasporto cinesi Y-20 sono atterrati nel weekend all'aeroporto Nikola Tesla di Belgrado trasportando un sistema missilistico terra-aria HQ-22

La Serbia ha ottenuto un sofisticato sistema missilistico antiaereo cinese. Sei velivoli militari da trasporto cinesi Y-20 sono atterrati nel weekend all'aeroporo Nikola Tesla di Belgrado trasportando un sistema missilistico terra-aria HQ-22 destinato all'Esercito serbo. Il sistema missilistico cinese, si precisa, viene paragonato per lo più all'americano Patriot o al russo S-300, anche se dispone di una gittata inferiore.

Il presidente serbo Aleksandar Vucic ha affermato che presenterà “il nuovo orgoglio” dell’esercito serbo martedì o mercoledì prossimo. La consegna sarebbe stata concordata già nel 2019.

Sebbene la Serbia abbia votato a favore delle risoluzioni delle Nazioni Unite che condannano i sanguinosi attacchi russi in Ucraina, ha rifiutato di aderire alle sanzioni internazionali contro Mosca. Il paese, che sta formalmente cercando l'adesione all'UE, ha già potenziato le sue forze armate con armi russe e cinesi, inclusi aerei da guerra, carri armati e altre attrezzature.

aeroporto belgrado-2

Gli aerei cinesi all'aeroporto di Belgrado

Venerdì sera i sei aerei cargo Y-20 dell'Esercito popolare di liberazione sono apparsi diretti a ovest, nello spazio aereo turco, verso la Serbia.

Nel 2020, i funzionari statunitensi hanno messo in guardia Belgrado dall'acquisto di sistemi antiaerei HQ-22, la cui versione di esportazione è nota come FK-3. Hanno detto che se la Serbia vuole davvero entrare a far parte dell'Unione Europea e di altre alleanze occidentali, deve allineare il suo equipaggiamento militare con gli standard occidentali.

In Occidente si teme che l'armamento della Serbia da parte di Russia e Cina possa incoraggiare il paese balcanico verso un'altra guerra, soprattutto contro la sua ex provincia del Kosovo che ha proclamato l'indipendenza nel 2008. Serbia, Russia e Cina non riconoscono lo stato del Kosovo, mentre gli Stati Uniti e la maggior parte dei paesi occidentali lo fanno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Cina ha trasferito in Serbia un sistema missilistico

Today è in caricamento