rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Covid / Stati Uniti d'America

È morto Colin Powell

L'ex segretario di Stato USA è deceduto a seguito di complicazioni legate al Covid-19.

È  morto stamani, all'età di 84 anni, Colin Powell, il primo segretario di Stato afroamericano degli Stati Uniti. La famiglia ha riferito che è deceduto a seguito di complicazioni legate al Covid-19. Powell, che ha ricoperto ruoli di leadership in diverse amministrazioni repubblicane, ha contribuito a plasmare la politica estera americana negli anni a cavallo tra il 20° e il 21° secolo. 

Un'ascesa rapida dal sud del Bronx - dove era nato da immigrati giamaicani - a Washington, passando dal Vietnam: Colin Powell verrà ricordato anche per aver dato volto a uno dei discorsi più controversi mai fatti alle Nazioni Unite: quello per giustificare la guerra in Iraq.

Chi è Colin Powell

Dopo aver preso parte alla guerra in Vietnam Powell maturò la scelta di entrare in politica e dopo essere entrato come stagista alla Casa Bianca, passò a una serie di incarichi all'interno del Pentagono fino a occupare il ruolo di primo assistente del segretario alla Difesa Caspar Weinberger. Nell'87, a 50 anni, entrò a far parte dello staff del Consiglio di sicurezza nazionale, di cui poi prese la guida su scelta del presidente Ronald Reagan.

Appena due anni dopo, Powell assunse il comando delle forze armate come generale a quattro stelle. Un altro presidente repubblicano, George Bush, gli affidò il comando dello stato maggiore dell'esercito. Quelli furono gli anni in cui Powell svolse un ruolo chiave nell'invasione di Panama, nell'89, e nelle operazioni nel Golfo Persico 'Desert Shield' e 'Desert Storm', all'inizio degli anni '90, prima di ritirarsi dall'esercito nel '93 a soli 56 anni.

Poi la nomina, primo afroamericano della storia, a segretario di Stato sotto la presidenza di George W. Bush. E come "ministro degli esteri Usa", il 5 febbraio 2003 tenne il discorso alle Nazioni Unite per convincere l'Assemblea generale della necessità di invadere l'Iraq. La pistola fumante contro Saddam in realtà traeva origine da un rapporto pieno di falsità che sosteneva come l'Iraq avesse ripreso il programma nucleare. La storia smaschererà la messinscena. Le informazioni si rivelarono costruite a tavolino e Powell nel 2004 venne costretto a dimettersi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Colin Powell

Today è in caricamento