Lunedì, 27 Settembre 2021
Mondo Libia

Comandante dell'Isis catturato a Sirte: "Stava scappando via mare"

"L'aiuto della comunità internazionale per liberarsi da questa organizzazione terroristica è fondamentale", ha spiegato il generale libico Mohammed al Ghasri

Uno dei leader della "costola" libica dello Stato Islamico (Isis) a Sirte è stato catturato dalle forze del governo di unità nazionale voluto dalle Nazioni Unite.

"Stava tentando di scappare via mare", ha spiegato il generale Mohammed al Ghasri. Sembra così avere successo la nuova strategia voluta dall'esecutivo libico che ha chiesto espressamente raid aerei americani contro Sirte, considerata una roccaforte dei jihadisti.

"La battaglia per la liberazione di Sirte è un battaglia che ha messo d'accordo tutti i libici", ha aggiunto il militare. Commentando i primi raid statunitensi sulle postazioni dell'Isis annunciati lunedì dal Pentagono, il generale ha detto che "l'aiuto della comunità internazionale per liberarsi da questa organizzazione terroristica avviene in totale coordinamento con il comando e con il Consiglio presidenziale del governo di concordia nazionale".

I RAID AEREI PARTIRANNO DALL'ITALIA

sigonella ansa-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comandante dell'Isis catturato a Sirte: "Stava scappando via mare"

Today è in caricamento