Giovedì, 25 Febbraio 2021
Argentina

Diego Armando Maradona: come sta oggi

L'ex campione è stato è stato sottoposto "con successo" all'operazione al cervello per rimuovere un coagulo: rimarrà sotto osservazione

Un murales dedicato a Maradona al Barrio de la Paternal a Buenos Aires. Foto: Epa/Ansa

È morto Diego Armando Maradona

La leggenda del calcio, Diego Armando Maradona, è morto all'età di 60 anni. Era convelescente da un'operazione al cervello ed era stato dimesso l'11 novembre scorso. Il 30 ottobre aveva compiuto 60 anni. 

Articolo aggiornato il 25 novembre 2020

--

L'intervento è perfettamente riuscito. Diego Armando Maradona è stato sottoposto "con successo" all'operazione al cervello per rimuovere un coagulo. A comunicarlo è stato il portavoce del Pibe de Oro, Sebastian Sanchi: "Tutto è andato come previsto, Diego sta bene e sta riposando nella sua stanza".

Come sta Diego Maradona oggi

L'operazione è stata svolta alla Clinica Olivos di Buenos Aires, ed è durata circa 80 minuti, come ha spiegato il dottor Leonardo Luque, il medico personale di Maradona: "Siamo riusciti a rimuovere il coagulo di sangue. Diego ha affrontato bene l'operazione. È sotto controllo. C'è un po' di drenaggio. Rimarrà sotto osservazione".

L'ex campione dovrebbe restare in ospedale almeno una settimana e il recupero potrebbe durare circa un mese. "Il decorso - spiega ai giornalisti il medico -  potrebbe essere un po' più complesso di quella di un altro paziente (in media pochi giorni, ndr) a causa del quadro clinico con cui è entrato nella clinica La Plata lunedì pomeriggio". Secondo la stampa argentina Maradona una volta lasciata la clinica di Olivos passerà la sua convalescenza nella villa di Brandsen dove ha vissuto recentemente per un paio di mesi. 

Oggi il Clarin, il principale quotidiano argentino, svela un retroscena sulle ore che hanno preceduto l'operazione per la rimozione di un edema subdurale tra il cranio e il tessuto cerebrale evidenziato dagli esami strumentali svolti martedì pomeriggio. Secondo il Clarin la famiglia del Pibe de oro "aveva messo in dubbio la decisione di operare presa dal medico, e ha anche chiesto di ritardare l'intervento, ma poi lo stesso Maradona ha deciso di farsi operare".

In queste ore decine di persone hanno dimostrato il loro affetto viscerale a Maradona, rimanendo in strada in attesa di conoscere l'esito dell'operazione.

L'affetto di Napoli per Maradona

Oltrepasso l'Oceano Atlantico l'abbraccio "virtuale ma vero" a Diego Armando Maradona da parte del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, con l'augurio "che possa rimettersi subito". Il primo cittadino napoletano, intervenuto questa mattina in diretta a Radio Crc, ha commentato quanto sta avvenendo al campione argentino che si è sottoposto a un intervento al cervello. "Leggevo pochi minuti fa le agenzie arrivate dall'altra parte del mondo che erano rassicuranti, di come l'operazione sia andata bene e che sia tutto sotto controllo - ha detto de Magistris - è forse questa la notizia piu bella che aspettavamo. Solo pochi giorni fa abbiamo festeggiato il suo 60esimo compleanno, gli abbiamo fatto gli auguri anche perché qualche anno fa gli abbiamo dato la cittadinanza onoraria di Napoli, quindi lui è un cittadino napoletano di fatto e di diritto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diego Armando Maradona: come sta oggi

Today è in caricamento