rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
La sentenza / Stati Uniti d'America

Arriva la prima condanna per l'assalto al Campidoglio degli Stati Uniti

Chiesto anche il carcere per Jacob Chansley, diventato famoso in tutto il mondo come lo "sciamano QAnon"

Arriva la prima sentenza nel processo per l’assalto a Capitol Hill, la sede del Congresso degli Stati Uniti, dove lo scorso 6 gennaio morirono quattro persone. I giudici hanno condannato Scott Fairlamb, proprietario di una palestra in New Jersey ed ex combattente di arti marziali miste a 41 mesi di prigione per aver colpito un poliziotto. E’ la prima sentenza per  la violenza contro le forze dell'ordine in quell'attacco. 

I Procuratori hanno anche chiesto una sentenza esemplare per l’uomo simbolo della rivolta a Washington: oltre tre anni di carcere per Jacob Chansley, diventato famoso in tutto il mondo come lo "sciamano QAnon" che ha partecipato, a torso nudo, il volto truccato ed il copricapo vichingo, all'assalto. E' stata proprio la fama conquistata nell’”impresa” dei sostenitori di Donald Trump a spingere i procuratori a chiedere una sentenza esemplare. "Le ormai famose azioni criminali dell'imputato l'hanno reso il volto pubblico della rivolta a Capitol Hill - si legge nella richiesta depositata la notte scorsa - l'imputato era nel gruppo dei primi 30 rivoltosi che sono entrati nel Congresso, pattugliandone i corridoi, aizzando gli altri rivoltosi gridando oscenità su deputati e senatori e parlando di "opportunità" di liberarsi del governo di chi considerata traditori".

Il 6 gennaio scorso decine di migliaia di sostenitori del presidente uscente Donald Trump si erano radunati, in concomitanza con la sessione congiunta del Congresso che deve certificare la vittoria elettorale di Joe Biden. I lavori congiunti di Camera e Senato per confermare la vittoria di Biden erano stati sospesi. Poi la situazione era degenerata. Centinaia di persone avevano forzato i cordoni di sicurezza attorno a Capitol Hill ed erano riusciti ad entrare all'interno del complesso, alcuni anche esplodendo colpi d'arma da fuoco. Una donna era stata colpita ed era stata trasportata in ospedale, dove era deceduta poco dopo. Era servita la Guardia Nazionale e gli uomini dell'Fbi per fermare tutto. Alla fine il bilancio era stato di quattro morti e almeno 52 persone.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva la prima condanna per l'assalto al Campidoglio degli Stati Uniti

Today è in caricamento