Sabato, 10 Aprile 2021
pena di morte / Stati Uniti d'America

Per trent'anni nel braccio della morte, ma era innocente: il caso scuote gli Usa

Torna libero Anthony Ray Hinton, 58 anni, che era stato condannato per duplice omicidio nel 1985: "La razza, la povertà, un avvocato incapace e l'indifferenza all'innocenza mostrata della procura fanno di questa vicenda un caso esemplare di ingiustizia"

E' una storia, quella di Anthony Ray Hinton, che lascerà il segno nell'opinione pubblica statunitense. Un afroamericano dell'Alabama è tornato libero dopo quasi 30 anni trascorsi nel braccio della morte.

Anthony Ray Hinton, 58 anni, era stato condannato per duplice omicidio nel 1985. Lo scorso anno, le autorità avevano accolto la richiesta di riaprire il caso ed è così emerso che i proiettili trovati sul luogo del delitto erano incompatibili con l'arma sequestrata nell'abitazione di Hinton. L'avvocato dell'uomo, Bryan Stevenson, ha sottolineato come la sua condanna sia stata determinata sia dalla mancanza di risorse economiche per una migliore assistenza legale sia dal colore della pelle: "La razza, la povertà, un avvocato incapace e l'indifferenza all'innocenza mostrata della procura fanno di questa vicenda un caso esemplare di ingiustizia".

Tutto iniziò nel 1985 con una rapina a due fast food nella zona di Birmingham e l'omicidio dei due manager con dei colpi di pistola. Nessun testimone per la polizia, né impronte digitali per risalire al colpevole. A luglio di quell'anno avvenne un'altra rapina in un altro ristorante e Hinton venne arrestato dopo che un gestore del ristorante lo identificò durante un confronto. La polizia sequestrò una vecchia pistola di proprietà della madre di Hinton che, secondo il parere forense, era quella usata in tutti e tre i crimini. Non era così, ma non venne fatto alcun test, e Anthony venne condannato.

"Il sole brilla", ha detto un emozionato Hinton all'uscita dal tribunale. "Avevano tutta l'intenzione di giustiziarmi per qualcosa che non ho commesso ... non sarei dovuto stare per quasi 30 anni nel braccio della morte". Hinton è la 152esima persona condannata a morte a risultare innocente negli Stati Uniti a partire dal 1973, e la seconda nel 2015, stando al Centro di informazione sulla pena capitale.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Per trent'anni nel braccio della morte, ma era innocente: il caso scuote gli Usa

Today è in caricamento