rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
La sentenza / Argentina

I cani come i figli, in Argentina in caso di divorzio le coppie si divideranno la custodia

Un tribunale, in una sentenza che ha valore di giurisprudenza, ha stabilito che gli amici a quattro zampe sono "esseri sensibili" e come tali "soffrono le conseguenze della separazione"

D’ora in poi, in Argentina, in caso di divorzio, i cani verranno trattati al pari dei figli della coppia. Un tribunale familiare di San Isidro, un Comune a nord di Buenos Aires, in una sentenza che ha valore di giurisprudenza, ha assegnato la custodia alternata di due cani in una causa di divorzio.

Il giudice ha riconosciuto che "gli animali, soprattutto quelli domestici, sono esseri senzienti, che sentono, che mancano, che gioiscono, che soffrono e che acquisiscono abitudini, per cui è indubbio che il cambiamento che produrrà la separazione dei coniugi, riguarderà anche loro".

La richiesta di custodia congiunta era stata presentata da Amorina Abascoy e dal suo ex marito, Emmanuel Medina. La coppia, durante la relazione, durata 15 anni, aveva preso due animali domestici, Popeye e Kiara. Il primo, un labrador nero, rimarrà sotto la custodia della donna, mentre l’altro vivrà con l'uomo.

L’accordo prevede la possibilità per i padroni di alternare la custodia degli animali e un "regime di comunicazione ampio e reciproco per stare con Popeye e Kiara” nel quale i due potranno gestire “i giorni e gli orari con flessibilità, in base agli obblighi o agli impegni di ciascuno". Entrambi gli ex coniugi potranno visitare regolarmente l'altro cane che non è sotto la loro custodia “e possiamo anche scambiarceli. Non c'è alcun problema a incontrarci tutti e quattro, indipendentemente dal fatto che siamo divorziati", ha detto a un giornale locale Abascoy.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I cani come i figli, in Argentina in caso di divorzio le coppie si divideranno la custodia

Today è in caricamento