Martedì, 19 Gennaio 2021
Corea del Nord

Tutte le esecuzioni di Kim Jong-un: così governa la Corea con il pugno di ferro

La lista dei principali esponenti del regime nordcoreano di cui si sospetta la morte per mano o comunque su ordine delle autorità di Pyongyang è impressionante. La Corea del Nord non è nota però solo per le esecuzioni. Nel Paese infatti ci sono anche decine di campi di prigionia, dove negli ultimi 50 anni centinaia di migliaia di prigionieri politici sono morti

Kim Jong-Un è più che mai determinato a rendere il suo Paese la "potenza nucleare più forte" al mondo. Lo ha riportato l'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna. In un discorso pronunciato davanti agli scienziati del programma balistico di Pyongyang, Kim ha dichiarato che il suo Paese "procederà vittoriosamente e che è destinato a diventare la potenza nucleare e militare più forte al mondo".

Pugno di ferro

Il dittatore governa la Corea del Nord con il pugno di ferro, nella tradizione di sangue del nonno e del padre. Tra le vittime illustri negli ultimi anni ci sono parenti stretti di Kim Jong-un, noti esponenti del regime e funzionari di rango caduti in disgrazia da un giorno all'altro.

La lista dei principali esponenti del regime nordcoreano di cui si sospetta la morte per mano o comunque su ordine delle autorità di Pyongyang è impressionante. Ovviamente è spesso stato difficile trovare conferme ufficiali: le uniche notizie che fuoriescono dalla Corea del Nord sono quelle filtrate dall'agenzia di stampa del regime, la Kcna, e quelle che provengono da chi riesce a fuggire verso la Cina o la Corea del Sud. 

Non esiste opposizione interna

La Corea del Nord non è nota però solo per le esecuzioni. Nel Paese infatti ci sono anche decine di campi di prigionia, dove finiscono gli oppositori politici con tutta la famiglia. Secondo un rapporto dell'Onu, negli ultimi 50 anni, centinaia di migliaia di prigionieri politici sono morti nei campi di prigionia della Corea del Nord. L'opposizione interna a Pyongyang non esiste: chi critica il regime è punito con pene severissime, spesso con la morte.

Le vittime illustri di Kim Jong-un

Kim Jong-nam 

Il fratellastro del leader nordcoreano Kim Jong-un è stato ucciso nel febbraio del 2017 in un aeroporto malese, dopo essere stato aggredito con uno spray chimico.

Ri Yong-jin 

Il ministro dell'Istruzione nordcoreano è stato giustiziato nell'agosto del 2016, secondo alcune fonti sudcoreane per essersi addormentato durante una riunione.

Hyong Yong-Choi 

Secondo i servizi segreti sudcoreani il ministro della Difesa sarebbe stato giustiziato davanti a centinaia di persone - uilizzando un cannone antiaereo - nell'aprile del 2015, anche in questo caso per essersi addormentato nel corso di una cerimonia e di aver mancato di rispettare le istruzioni ricevute.

Jang Song-Thaek 

Zio di Kim Jong-un e uno dei principali generali delle forze armate, nel dicembre del 2013 sarebbe stato giustiziato dopo essere stato accusato di essere un controrivoluzionario; secondo alcune fonti anche altri membri della sua famiglia sarebbero stati uccisi.

Kim Kyong-hui 

Moglie di Jang - e zia di Kim - sarebbe stata avvelenata nel maggio del 2014 per essersi lamentata della sorte toccata al marito, secondo quanto riferito da alcuni disertori nordcoreani.

O Sang-hon 

Alleato di Jang e viceministro per la Pubblica sicurezza, secondo quanto riferito dai media sudcoreani sarebbe stato giustiziato nell'aprile del 2014 con un lanciafiamme.

Kim Chol 

Viceministro della Difesa, sarebbe stato giustiziato nell'aprile del 2014 - a quanto sembra con un proiettile di mortaio - nell'aprile del 2014 per essersi ubriacato e aver festeggiato nel corso del periodo di lutto nazionale per la morte di Kim Jong-il.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutte le esecuzioni di Kim Jong-un: così governa la Corea con il pugno di ferro

Today è in caricamento