rotate-mobile
Domenica, 5 Febbraio 2023
Mondo Corea del Nord

L'intelligence Usa: "Corea del Nord ha mini testata nucleare". Furia di Trump

Pyongyang è riuscita a produrre con successo una testata nucleare miniaturizzata che può essere collocata su uno dei suoi missili balistici: è una nuova fase del programma atomico. La Corea del Nord starebbe anche valutando di lanciare un missile a raggio intermedio contro l'isola di Guam

Pyongyang è riuscita a produrre con successo una testata nucleare miniaturizzata che può essere collocata su uno dei suoi missili balistici entrando così in una nuova fase del suo programma atomico. Si tratta di un grande passo in avanti per diventare una potenza nucleare in grado di poter effettuare un attacco. Lo scrive il Washington Post, che cita un'analisi fatta dall'intelligence americana.

Pyongyang ha testate nucleari

Secondo gli esperti in questo momento la Corea del Nord avrebbe a disposizione 30-60 testate nucleari: gli Stati Uniti ne hanno 6.800, la Russia 7.000. L'analisi mette in luce come la potenza militare di Pyongyang si stia sviluppando molto velocemente, rispetto a quanto si pensasse. Il mese scorso un'altra analisi sosteneva che il Paese è molto vicino allo sviluppo di missili intercontinentali in grado di colpire le città della costa ovest degli Stati Uniti.

Trump: "Furia e fiamme contro la Corea"

Il presidente americano, Donald Trump, è tornato a parlare di Corea del Nord, quando sembra che la crisi non si riesca ad arginare. Trump ha detto che gli Stati Uniti affronteranno le minacce con "furia e fiamme che il mondo non ha mai visto prima d'ora". Lo scrive Cnbc che cita alcuni giornalisti che hanno parlato con il presidente che si trova in vacanzanel suo golf club in New Jersey.  Kim Jong-un "ha fatto molte minacce, oltre la normalità". Per questo gli Usa risponderanno con "fuoco e furia" ma anche con "potenza". 

Nuove sanzioni Onu

I commenti del presidente sono arrivati durante un incontro nel suo Golf Club a Bedminster (New Jersey) organizzato per discutere della crisi di oppiacei insieme al ministro della sanità Tom Price. Le parole del leader Usa seguono le provocazioni giunte ieri dalla Corea del Nord, che si è detta pronta ad attaccare l'America con armi nucleari nel caso in cui Washington faccia provocazioni militari. Sempre ieri, la nazione più isolata al mondo ha detto che "in nessuna circostanza" negozierà sui suoi programmi missilistico e nucleare per i quali sabato scorso l'Onu ha imposto all'unanimità nuove sanzioni che potrebbero costarle un miliardo di dollari l'anno.

Vita quotidiana nella Corea di Kim Jong-Un (Ansa)

Corea, Guam è "nel mirino"

La Corea del Nord starebbe valutando di lanciare un missile a raggio intermedio contro l'isola di Guam, che ospita le basi militari americane nell'Oceano Pacifico. Lo ha riferito l'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana Kcna. Questa minaccia giunge alcune ore dopo la dichiarazione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump che ha promesso "fuoco e furia" sulla Corea del Nord nel caso in cui Pyongyang continuerà a minacciare gli Usa.

Test Nucleare Corea del Nord (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'intelligence Usa: "Corea del Nord ha mini testata nucleare". Furia di Trump

Today è in caricamento