Domenica, 11 Aprile 2021
Brasile

Coronavirus, così il contagio corre nel mondo: 3.300 morti tra India e Brasile in 24 ore

In Brasile sono stati registrati 1.282 nuovi morti a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore. In India 2.004 vittime ufficiali in un solo giorno. Il presidente dell'Honduras positivo al test. A Pechino dopo il nuovo focolaio stop ai voli per limitare la diffusione del contagio

Il Brasile è uno dei Paesi più colpiti. Foto Ansa / Epa

Sono impressionanti i numeri del contagio in alcuni Paesi. In Brasile sono stati registrati 1.282 nuovi morti a causa del coronavirus nelle ultime 24 ore, portando a 45.241 il totale dei decessi. Lo ha reso noto il ministero della Sanità brasiliano, aggiornando a 923.189 il totale delle persone contagiate, 34.918 in più rispetto a ieri. Si tratta dell'aumento di positivi più alto in un solo giorno dallo scoppio della pandemia. 

In India sono quasi dodicimila le persone che in India hanno perso la vita per complicanze legate al coronavirus, 2.004 in un solo giorno. E' il giorno peggiore da quando è iniziato il contagio. Lo riferisce il ministero della Sanità indiano, che a 100 giorni dallo scoppio della pandemia nel Paese aggiorna a 11.903 il totale delle vittime. E' invece salito a 354.065 il totale delle persone contagiate.

Il presidente dell'Honduras, Juan Orlando Hernandez, ha annunciato di essere risultato positivo al test per il coronavirus.  In un discorso alla nazione ha detto:  "Come presidente e cittadino responsabile, voglio dirvi che durante il fine settimana ho iniziato a sentirmi poco bene e oggi mi è stata diagnosticata l'infezione da Covid-19". Hernandez ha quindi spiegato di avere sintomi moderati e di essere in cura.

Sale a 18.310 il numero delle persone che hanno perso la vita in Messico dopo aver contratto il Covid-19 e a 154.863 quello delle persone contagiate. Tra le persone contagiate figurano 32.388 medici e operatori sanitari. Tra questi, 5.276 presentano ancora sintomi e il 41 per cento resta ricoverato. Nelle ultime 24 ore, le autorità hanno confermato 730 nuovi morti e 4.590 ulteriori contagi.

Aggiornamenti sul nuovo focolaio a Pechino: sono stati confermati altri 31 nuovi casi di coronavirus trasmessi localmente e sei asintomatici. Lo riferiscono le autorità sanitarie della capitale cinese. Stop a tutti i collegamenti aerei con Pechino per preservare la salute pubblica, più di 1000 i voli cancellati da e per i due aeroporti internazionali di Pechino. Pechino ha esortato i suoi 21 milioni di abitanti a evitare viaggi "non essenziali" fuori città e ha ordinato di nuovo la chiusura delle scuole dopo un `rimbalzo` dei casi di Covid-19 nella capitale cinese. Diverse città e province impongono ora una quarantena all'arrivo per i viaggiatori provenienti da Pechino. A oggi, sono 557 i casi locali confermati a Pechino, tra cui 411 dimessi dall'ospedale dopo essere guariti e nove morti. Ci sono ancora 137 pazienti in cura e 12 asintomatici sotto osservazione. Sono invece 174 i casi 'importati' nella capitale cinese, uno in ospedale.

L'Australia, che ha avuto "solo" 7.300 casi di contagio da coronavirus e 102 vittime dall'inizio dell'epidemia, non dovrebbe riaprire le sue frontiere ai turisti internazionali fino al 2021, ma potrebbe facilitare le condizioni di ingresso per studenti e viaggiatori a lungo termine secondo le ultime indicazioni che arrivano dal governo.

Il numero dei decessi legati al coronavirus in Germania ha raggiunto 8.830 morti, ossia trenta decessi in più del giorno precedente. È quanto emerge dai dati riportati dall`Istituto Robert Koch per le malattie infettive. Il numero di casi confermati di contagio da coronavirus è aumentato a 187.184, 345 in più rispetto al giorno precedente, secondo i dati dell`Istituto. 

Nel mondo sono stati superati gli otto milioni di contagi. I decessi ufficiali sono più di 435mila. Al momento gli Stati Uniti sono i più colpiti con oltre due milioni di contagiati e oltre 116mila morti.  Dalla Florida al Texas, passando per l'Arizona, l'Oklahoma, l'Oregon e il Nevada. Sono sei gli stati americani nei quali, nelle ultime 24 ore, si è registrato un record di nuovi casi di coronavirus. E questo mentre le amministrazioni locali hanno optato per la riapertura delle loro economie dopo un allentamento del lockdown imposto per contenere i contagi. Il risultato è che al Tucson Medical Center dell'Arizona resta un solo posto disponibile in terapia intensiva, facendo temere per la vita delle persone che potranno averne bisogno dopo essere contagiate. 

Restando negli Usa, in Oregon il tentativo è ora quello di gestire il focolaio che si è registrato nella chiesa pentacostale della Contea Union, alla quale vengono collegati oltre duecento nuovi positivi al Covid-19. Il giornale Oregonian ha condiviso il video postato sul profilo Facebook dell'istituzione religiosa nel quale appaiono centinaia di fedeli in chiesa lo scorso 24 maggio mentre cantano, in piedi e uno vicino all'altro. Il filmato, ora rimosso dai social, mostra una situazione vietata secondo le norme in vigore in quella data per contenere la diffusione del virus. Gli Stati Uniti hanno ormai un numero di decessi per il coronavirus superiore a quello registrato durante la Prima Guerra Mondiale.

La Russia ha registrato 7.843 casi di Covid-19 nelle ultime 24 ore, portando il totale a 553.301. Lo ha annunciato il centro nazionale di risposta al coronavirus: nel precedente rilevamento i nuovi casi erano 8.248.

Coronavirus, Usa ancora nel pieno della prima ondata: "Entro settembre 200mila morti"

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, così il contagio corre nel mondo: 3.300 morti tra India e Brasile in 24 ore

Today è in caricamento