rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Coronavirus / Tonga

Il Paese in lockdown per il primo caso di Covid dopo quasi due anni di pandemia

La principale isola delle Tonga, Tongatapu, dove vive la maggioranza della popolazione, "chiude" per una settimana, dopo che è stato registrato il primo caso di coronavirus: un viaggiatore (vaccinato) in arrivo dall'estero è risultato positivo. Il virus è arrivato quasi ovunque nel mondo, tranne alcune nazioni insulari del Pacifico

Il virus Sars-CoV-2 si è fatto strada fino a lì. La principale isola delle Tonga, Tongatapu, dove vive la maggioranza della popolazione, andrà in lockdown per una settimana, dopo che è stato registrato il primo caso di Covid da inizio pandemia.  Pohiva Tuionetoa, il primo ministro del regno polinesiano finora risparmiato dai contagi, ha comunicato ufficialmente che il paziente zero è un uomo proveniente dalla Nuova Zelanda. Il vasto arcipelago del Pacifico meridionale ha scoperto il suo primo caso di Covid la scorsa settimana, dopo che un viaggiatore in arrivo dall'estero è risultato positivo ed è stato isolato in un hotel dove trascorrerà la quarantena. Più di 200 persone che erano a bordo del volo con il passeggero infetto, così come tutto il personale aeroportuale che stava lavorando quando è arrivato l'aereo e il personale sanitario, sono in quarantena gestita dal governo. 

L'individuo risultato infetto era tra le 215 persone su un volo proveniente da Christchurch. Sul volo c'erano membri della squadra olimpica di Tonga. Il ministero della salute della Nuova Zelanda ha affermato che il passeggero (vaccinato con due dosi) era risultato negativo prima di lasciare il paese. Le autorità di Tonga hanno spiegato che giovedì un test di routine, eseguito durante l'isolamento obbligatorio gestito, ha dato esito positivo.  Nell'isola di Tongatapu per almeno sette giorni chiudono scuole, bar e ristoranti e scatta il coprifuoco notturno. Le persone dovranno rimanere a casa e potranno uscire solo per fare la spesa, per visite mediche programmate e per andare in farmacia o in banca. Esentati ovviamente i lavoratori "essenziali".

La capitale normalmente tranquilla dell'arcipelago,  la città di Nuku'alofa, nelle ultime ore prima del blocco era paralizzata dal traffico:  lunghe code fuori dai centri di vaccinazione, così come dalle banche, dai punti vendita Western Union e dai negozi mentre le persone si precipitavano a prepararsi per il primo vero blocco della piccola nazione.  Il governo ha confermato lunedì che il numero di coloro che sono stati completamente vaccinati era passato da circa il 35% prima che il primo caso fosse confermato al 62% di oggi, poiché le persone che avevano ricevuto la prima dose ma non erano tornate per la seconda vaccinazione si sono affrettate a prendere appuntamento per la seconda somministrazione.. L'ottantotto per cento della popolazione ha ricevuto la prima dose.  "Ora c'è decisamente più urgenza di essere vaccinati", ha affermato la dottoressa 'Amelia Afuha'amango Tu'ipulotu, ministro della salute.

Il paese, che conta circa 100.000 abitanti e si trova a 2.000 km a est dell'Australia, ha superato quasi due anni di pandemia senza Covid, con una ricetta molto semplice: chiudere ermeticamente i confini a tutti gli arrivi internazionali. Dall'inizio della pandemia, secondo i dati della Johns Hopkins University, sono stati segnalati oltre 246 milioni di casi di coronavirus in tutto il mondo e quasi 5 milioni di decessi correlati al Covid. Il virus è arrivato ovunque, deve ancora diffondersi solo in alcune nazioni insulari del Pacifico come Tuvalu. Altri paesi come la Corea del Nord e il Turkmenistan non hanno ancora segnalato ufficialmente alcun caso, ma gli esperti concordano sul fatto che il virus potrebbe invece essere presente.

La propaganda no-vax sta causando un'ondata di morti in Romania

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Paese in lockdown per il primo caso di Covid dopo quasi due anni di pandemia

Today è in caricamento