Domenica, 18 Aprile 2021
Messico

Tre gemelli nati prematuri positivi al coronavirus: "Caso mai visto prima al mondo"

Tampone poche ore dopo il parto. Anche la neo-mamma è risultata in seguito positiva. Non era stata mai documentata prima al mondo la positività al coronavirus di neonati di parti gemellari. Possibile il contagio attraverso la placenta durante la gestazione

E' un caso che andrà studiato. Al momento prevale la sorpresa. Tre gemelli, due bambini e una bambina, nati prematuri in Messico, sono risultati positivi al test per il coronavirus: i loro genitori non presentavano sintomi e non erano stati testati. Lo ha annunciato il ministero della Sanità dello stato di Potosì in un post su Facebook. La neo-mamma è risultata in seguito positiva al tampone.

Non era stata mai documentata prima al mondo la positività al coronavirus di neonati di parti gemellari. Le autorità sanitarie ritengono che sia "un caso mai visto" prima e un elemento "scientifico molto rilevante" per scoprire il comportamento del nuovo coronavirus. Si indaga su potenziale trasmissione del contagio attraverso la placenta durante la gestazione, ma non vi è alcun tipo di certezza per adesso. Solo ipotesi. I bambini sono in condizioni stabili, uno dei neonati ha sviluppato un'infezione respiratoria ma "sta rispondendo bene agli antibiotici". 

Il dottor Miguel Angel Lutzow Steiner, capo della sanità pubblica di San Luis Potosí, ha spiegato che i test di reazione a catena della polimerasi eseguiti sui bambini sono risultati positivi per Sars-CoV-2. Stesso esito per la madre il giorno seguente. "Ciò che ci colpisce in questo caso è che il giorno stesso in cui sono nati tutti e tre i bambini risultano positivi al coronavirus, il che esclude qualsiasi possibilità che abbiano contratto attraverso un'infezione ospedaliera, perché il test è sttìato fatto poche ore dopo il parto", ha detto un alteo funzionario locale.

Alcuni ricercatori della Yale University negli Stati Uniti hanno recentemente riportato il primo caso noto di infezione di coronavirus attraverso la placenta. Quando si verifica l'infezione in gravidanza, il rischio per la madre e il bambino è spesso basso, anche se alcuni rapporti suggeriscono che potrebbe aumentare la possibilità che i bambini nascano prematuramente, ma senza altre conseguenze: nessuna prova che il virus influenzi lo sviluppo del bambino durante la gravidanza.

Il Messico ha registrato un nuovo aumento record di casi di coronavirus nelle ultime 24, con 6.288 contagi. Lo hanno annunciato le autorità sanitarie locali, comunicando che le vittime per il Covid-19 da ieri sono 793. In totale, 191.410 persone hanno contratto il coronavirus nel Paese dall'inizio dell'epidemia, mentre 23.377 sono morte. L'America Latina è in piena prima ondata.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tre gemelli nati prematuri positivi al coronavirus: "Caso mai visto prima al mondo"

Today è in caricamento