Lunedì, 18 Ottobre 2021
SPAGNA / Spagna

La corrida è diventata "Patrimonio Culturale Spagnolo"

La nuova legge propone inoltre che la corrida diventi “patromonio culturale dell’Umanità” attraverso il suo riconoscimento da parte dell’Unesco

Per molti è una tradizione centenaria, per altri sono un barbaro lascito di tempi bui nei quali gli animali erano considerati come oggetti ludici. Comunque la si pensi però la notizia che arriva dalla Spagna è di quelle che colpiscono l'immaginazione e fanno divampare le polemiche: la corrida è diventata "Patrimonio Culturale Spagnolo", e da oggi sarà difesa da una legge ad hoc.

Approvata dal Senato con i voti del Partito Popolare del premier Rajoy, conclude così un lungo iter iniziato nel marzo 2012 come legge di iniziativa popolare in risposta alla decisione della Catalogna di metterla al bando. "Né arte né cultura, ma solo tortura", lo slogan che ha accompagnato la mobilitazione catalana, con il quale però buona parte del resto della Spagna non sembra essere d'accordo.

La corrida è l’arte nazionale per eccellenza, base dello sviluppo della società spagnola con un importante impatto culturale ed industriale, ed é sinonimo di ecologia”, ha dichiarato il senatore popolare Ruiz. E non solo: la nuova legge propone inoltre che la corrida diventi “patromonio culturale dell’Umanità” attraverso il suo riconoscimento da parte dell’Unesco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La corrida è diventata "Patrimonio Culturale Spagnolo"

Today è in caricamento