rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Israele

Apre il primo reparto per bambini positivi a Omicron: "Ci prepariamo a una guerra"

Lo Sheba Medical Center, il più grande nosocomio del Paese, ha deciso di aprire un'area ad hoc. Il direttore: "Purtroppo i contagi si stanno diffondendo così velocemente che mi aspetto che questo nuovo reparto si riempia entro 10-14 giorni, quindi dovremo aprirne un altro"

Sempre più bambini contagiati dalla variante Omicron hanno bisogno di cure ospedaliere. Così lo Sheba Medical Center, il più grande ospedale di Israele, ha deciso di aprire un reparto ad hoc. Moshe Ashkenazi, il direttore dell'area, è netto e spiega che tutti si stanno preparando a una nuova ondata di ricoveri dei più piccoli. 

"La Omicron sembra essere meno virulenta rispetto ad altre varianti, ma la maggior possibilità di essere contagiati porterà diversi bambini a essere ricoverati in ospedale", ha detto Ashkenazi al Times of Israel, paragonando gli attuali numeri dei contagio a quelli della prima ondata all'inizio del 2020. "Abbiamo un senso di deja vu rispetto alla prima ondata e ci stiamo preparando per una guerra, proprio come abbiamo fatto nella prima ondata - ha aggiunto - . Purtroppo i contagi si stanno diffondendo così velocemente che mi aspetto che questo nuovo reparto si riempia entro 10-14 giorni, quindi dovremo aprirne un altro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre il primo reparto per bambini positivi a Omicron: "Ci prepariamo a una guerra"

Today è in caricamento