rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Covid / Germania

Perché la Germania esclude l'obbligo vaccinale ma non un nuovo lockdown

L'incidenza settimanale a livelli record, 399,8 ogni 100mila abitanti. La situazione in alcuni Stati tedeschi "è drammatica", "non possiamo escludere nessuna misura" dice il ministro della Salute. Ma niente vaccino obbligatorio perché gli effetti "arriverebbero troppo tardi"

Continua a preoccupare la quarta ondata dell'epidemia di Covid-19 in Germania. Nelle ultime 24 ore il Paese ha registrato 45.326 nuovi casi e 309 morti, secondo i dati forniti dall'Istituto per le malattie infettive Robert Koch. Cresce ancora, e raggiunge il suo livello record, il tasso di incidenza settimanale delle infezioni, che si è attestato a 399,8 casi ogni 100mila abitanti. Il totale dei contagi, dall'inizio della pandemia nel Paese, è ora pari a 5.430.911. I decessi legati al Covid sono complessivamente 99.433.

"Non possiamo escludere il lockdown"

La situazione in alcuni Stati tedeschi "è davvero drammatica", "non possiamo escludere nessuna misura, incluso il lockdown". A dirlo è il ministro della Salute tedesco, Jens Spahn, intervistato dall'emittente radiofonica Dlf. "Non spezziamo questa quarta ondata con il vaccino obbligatorio perché gli effetti arrivano troppo tardi", ha detto Spahn, a proposito del dibattito sull'obbligo vaccinale. Si tratta di un argomento che ha preso quota in Germania, anche dopo la presa di posizione pubblica in suo favore da parte del ministro-presidente della Baviera, Markus Soeder, e del Baden-Wuerttemberg, Wienfried Kretschmann.

L'incidenza settimanale è salita a livelli record, 399,8 ogni 100mila abitanti. Spahn ha chiesto che l'accesso agli spazi pubblici venga contingentato solo ai vaccinati o a chi è recentemente guarito dal Covid-19 o abbia un test negativo. Spahn non ha quindi escluso lockdown ma ha dichiarato che saranno i Lander a decidere.

In un'intervista a Deutschlandfunk, il ministro Spahn ha spiegato che "dobbiamo ridurre i contatti e agire decisi a livello statale. Per questo non so se tutte le forze che abbiamo in questo preciso momento sono concentrate correttamente su questo dibattito". Il governo Merkel, attraverso il suo portavoce Steffen Seibert, aveva ribadito ieri che non introdurrà l'obbligo di vaccino.  Ieri il presidente del Robert Kock Institut, Lothar Wieler, aveva ricordato che l'obbligo di vaccino è "l'ultima ratio" quando tutto il resto non funziona in modo efficace

Il Dipartimento di Stato statunitense sconsiglia da oggi fortemente agli americani di recarsi in Germania e Danimarca, a causa del balzo dei casi di Covid-19. Per tutti e due i paesi il livello di allerta è a 4, ovvero 'do not travel'.

La situazione nelle terapie intensive in Germania

"In alcune regioni della Germania bobbiamo trasferire i pazienti, le unità di terapia intensiva sono piene" ha anche detto Sphan. "Chi ha un infarto o un incidente in queste regioni ha molta difficoltà a ricevere buone cure", aggiunge. Attualmente i posti liberi in terapia intensiva a Berlino sono l'8,1%, in Sassonia l'8,8% e il 9,4% in Baviera. Sono 3.845 i letti di terapia intensiva occupati in tutta la Germania e 399,8 l'incidenza settimanale media su 100.000 abitanti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché la Germania esclude l'obbligo vaccinale ma non un nuovo lockdown

Today è in caricamento