Domenica, 1 Agosto 2021
Ondate / Spagna

"Più di 8 positivi su 10 non sono vaccinati"

Il punto sull'epidemia in Spagna. Il 5,5% dei positivi ha completato il ciclo vaccinale, l'11,4% ha ricevuto una sola dose. Incidenza alta, ma è "lieve" l'aumento dei ricoveri

L'83,1% delle persone risultate positive al Covid nelle ultime cinque settimane in Spagna non erano vaccinate quando si sono contagiate: lo ha affermato in conferenza stampa Carolina Darias, ministro della Sanità del Paese. Il 5,5% aveva invece già completato il ciclo vaccinale e l'11,4% aveva ricevuto una sola dose. "Sono dati che mostrano l'importanza della vaccinazione", ha detto Darias. 

Nuova ondata in Spagna: lieve aumento dei ricoveri

L'incidenza attuale è altissima, 622 casi ogni 100.000 abitanti, e ha costretto alla riapertura di vari reparti Covid chiusi da tempo negli ospedali. Il ministro ha definito "lieve" rispetto alle ondate precedenti l'aumento dei ricoveri ospedalieri ( che crescono a un ritmo di quasi 400 al giorno ). La circolazione del virus è elevata in quasi tutta la Spagna ma il tasso di crescita dei casi sta rallentando negli ultimi giorni.

Il governo ha rifiutato la richiesta di cinque comunità autonome (Comunità Valenciana, Aragona, Castilla y León, Madrid e Galizia) affinché il vaccino monodose Janssen potesse essere somministrato ai cittadini sotto i 40 anni che ne facessero richiesta. Più di nove milioni di persone residenti in Spagna hanno già il certificato digitale che certifica che sono immunizzate contro il coronavirus.

Per quanto riguarda i test di autodiagnosi rapida in vendita nelle farmacie, che avranno un prezzo che andrà da 6 a massimo 10 euro, il ministro ha insistito sul fatto che i casi positivi debbano essere sempre confermati con il tampone molecolare dai sistemi sanitari di ogni regione.

La variante Delta a macchia di leopardo

Continuano a crescere i casi di Covid-19 legati alla variante Delta in Spagna, uno dei Paesi europei più colpiti dall'aumento dei contagi dall'inizio dell'estate.

Secondo  l'ultimo rapporto del ministero della Salute spagnolo sulla situazione epidemiologica legata alle varianti di Sars-CoV-2 e al loro impatto sulla salute pubblica, nel periodo dal 28 giugno al 4 luglio la variante Delta rappresentava già il 43% dei nuovi casi. La variante è comunque diffusa in modo non omogeneo a seconda dei territori: a Valencia o nelle Isole Baleari supera l'80%, mentre in zone come La Rioja è la causa solo dell'8% dei casi.

Il rapporto mostra anche una diminuzione della prevalenza della variante Gamma, identificata per la prima volta in Brasile, e un aumento della variante Beta, originaria del Sud Africa, in particolare nella regione di Castilla y León.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Più di 8 positivi su 10 non sono vaccinati"

Today è in caricamento