rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
CRISI INTERNAZIONALE / Cipro

La crisi a Cipro: "Prelievi sui conti sopra i 100mila euro"

Il Paese è pronto a varare il piano B per salvare l'economia, con gli "espropri" sui depositi medio-alti. Ok al fondo di solidarietà e al controllo sul movimento dei capitali

Dopo i negoziati tra i rappresentanti della maggioranza e quelli della Troika (Ue, Fmi e Bce) sulla possibilità di prelievi del 10% sui conti bancari purché superiori a 100mila euro, Cipro è pronto a varare il piano B per salvare la propria economia.

"Stiamo cercando di salvaguardare - hanno spiegato dal governo - i fondi di previdenza nella banca popolare di Cipro, che sono valutati oltre 600 milioni di euro".

Un esponente del partito di maggioranza ha spiegato che i leader ciprioti stanno discutendo con i creditori internazionali l'adozione di un prelievo di oltre il 10% per poter quindi mettere in atto un 'piano B' per il salvataggio dell'economia del Paese. Secondo la tv pubblica, il prelievo potrebbe arrivare al 15% sui depositi di oltre 100mila euro.

Cipro nel caos: paese vicino al crack

In attesa di una decisione sul prelievo, il Parlamento cipriota ha approvato la prima delle 9 leggi approntate dal governo. Si tratta di quella che prevede la creazione di un "fondo di solidarietà" che comprende diversi 'assets' statali, i fondi pensionistici e i beni immobiliari resi disponibili dalla Chiesa greco-ortodossa. E' stata approvata anche la legge che fornisce al governo il potere di imporre restrizioni sui movimenti dei capitali depositati nelle banche. Il provvedimento si è reso necessario per evitare fughe di capitali alla prevista riapertura delle banche dell'isola martedì prossimo.

PANICO E CODE AI BANCOMAT

La terza legge approvata dal Parlamento, riunito in seduta straordinaria, consentirà alle autorità del Paese la divisione in "good-bank" e "bad-bank" di un istituto a rischio fallimento. La nuova norma in questo caso verrà applicata alla Laiki Bank (Banca Popolare). Il Parlamento tornerà a riunirsi nella tarda mattinata di sabato per proseguire l'esame degli altri sei progetti di legge e poi votarli. Tra questi c'è anche la proposta del prelievo eccezionale sui depositi bancari superiori ai 100mila euro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi a Cipro: "Prelievi sui conti sopra i 100mila euro"

Today è in caricamento